TimGate
header.weather.state

Oggi 19 maggio 2022 - Aggiornato alle 06:00

 /    /    /  Google Meet avvertirà chi crea eco durante le chiamate
Google Meet avvertirà chi causa eco durante le chiamate

- Credit: Dollar Gill / Unsplash

APP24 agosto 2021

Google Meet avvertirà chi causa eco durante le chiamate

di Antimo Cecere

Indicando anche possibili soluzioni per eliminarlo, in modo da non “turbare” i padiglioni acustici altrui

Google Meet a breve avviserà gli utenti quando desume che gli stessi stiano generando eco della voce nelle chiamate sulla piattaforma, come annunciato sul blog ufficiale da Big-G. Al momento, è difficile sapere se mentre si parla si sta creando anche un’eco irritante per i partecipanti alla riunione, a meno che non siano proprio gli altri a farlo notare. I nuovi avvertimenti proattivi di Google, quindi, dovrebbero aiutare a ridurre al minimo le sofferenze acustiche di tutti.

 

- LEGGI ANCHE - Google Meet avrà una nuova interfaccia grafica da PC

- E ANCHE - Google Meet: tre novità per creare riunioni più facilmente

 

Il colosso di Mountain View ha sottolineato come Meet controlli già l’audio per rimuovere l’eco, ma non può tenere conto di tutte le configurazioni di altoparlanti e microfoni del desktop remoto che determinano il ritorno dell’audio durante la chiamata.

 

Il nuovo avviso “eco” sarà visualizzato sia come punto rosso sull’interfaccia di Meet che come notifica e avviso di testo. Facendo clic su quest’ultima, vengono indicati i passaggi per correggere l’effetto eco, tra cui la disattivazione del microfono, l’abbassamento del volume dell’altoparlante o il passaggio alle cuffie.

 

Google afferma che i nuovi avvisi per l’eco sono ora disponibili per i clienti di Google Workspace e G Suite Basic e Business. L'implementazione richiederà fino a 15 giorni per essere completata. Gli avvisi sono attivi per impostazione predefinita, pertanto non richiedono alcun intervento da parte dell'amministratore per essere abilitati.