TimGate
header.weather.state

Oggi 26 maggio 2022 - Aggiornato alle 01:00

 /    /    /  Google Pay diventerà un wallet digitale “universale”
Google Pay diventerà un portafoglio digitale: ecco come

- Credit: Mitchell Luo / Unsplash

FINTECH20 gennaio 2022

Google Pay diventerà un portafoglio digitale: ecco come

di Federico Bandirali

Abbandonate le ambizioni di porsi come alternativa alle banche tradizionali, Big-G punta su pagamenti e criptovalute

Nell’ottobre 2021, dopo averci provato, Google ha annunciato di aver riposto nel cassetto l’intenzione di entrare nel settore bancario, chiudendo definitivamente il progetto ribattezzato “Plex” che avrebbe dovuto trasformare Google Pay in un conto corrente digitale offrendo un’alternativa ai conti correnti presso gli istituti di credito tradizionali. Ambizioni di operare nel fintech il cui fine, invero, non era prendere il posto delle banche, ma semplicemente ampliare l’offerta nel settore proponendo strumenti finanziari e di risparmio che, secondo i programmi, dovevano utilizzare l’infrastruttura tecnologica alla base e usata dai partner bancari.

 

- LEGGI ANCHE - Usa: Google Pay gestirà anche i conti correnti nel 2021

- E ANCHE - Perché Google non lancerà il servizio bancario basato su Google Pay

 

Il tutto con molti a rendersi immediatamente conto di come, alla fine, il progetto Plex sarebbe dovuto andare oltre anche per le potenzialità inesplorate del settore. Progetto chiuso, che ha evitato ulteriori elucubrazioni sul possibile futuro dell’iniziativa.

 

E tuttavia, pur riponendo definitivamente Plex in un cassetto chiuso a doppia mandata, la scelta non era indice del fatto che il colosso di Mountain View avesse deciso di fermarsi anche con Pay, stando a quanto riferito da Bloomberg che ha fatto luce sui servizi di pagamento nei programmi di Big-G.

 

Secondo il sito Usa, la società guidata da Sundar Pichai ha spostato la propria attenzione dal settore bancario, concentrandosi invece sul come trasformare Google Pay in un wallet digitale universale globale, capace di fungere da “tessuto connettivo per l’intero settore finanziario".

 

Un ambito nel quale entrano in gioco anche le criptovalute, che se al momento non sono ufficialmente parte del futuro di Google in realtà vedono la società vigile e pronta ad entrare in gioco, anche grazie ad accordi già raggiunti con operatori del settore.