• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 18 gennaio 2022 - Aggiornato alle 23:00
News
  • 22:37 | Eurocup, Bourg en Bresse espugna Venezia allo scadere 78-81
  • 17:50 | Covid, i dati del 18 gennaio: tasso di positività al 15,4%
  • 17:41 | Perché l'Indonesia cambierà la capitale
  • 17:00 | A Fabriano la mostra sulla pittura del Trecento marchigiano
  • 16:50 | Conferenza annuale Esa, Aschbacher: in autunno i nuovi astronauti
  • 16:21 | Haiti a 12 anni dal terremoto
  • 14:58 | Inter, in due salutano: Sensi alla Samp e Vecino alla Lazio
  • 13:51 | L'addio di D'Aversa: 'Derby e media salvezza non sono bastati'
  • 13:34 | Chi è la nuova presidente del Parlamento europeo
  • 12:11 | Australian Open, Sinner non sbaglia e vola al secondo turno
  • 12:09 | In quali negozi NON servirà il Green Pass
  • 11:53 | Le “Creature Fantastiche” popolano gli Uffizi di Firenze
  • 11:49 | La cerimonia in ricordo di Sassoli, a Strasburgo
  • 11:15 | Scuola e Covid, i presidi lamentano "enormi difficoltà gestionali"
  • 10:40 | Il nuovo record di dosi settimanali
  • 10:31 | La Juve vuole subito un nuovo centrocampista
  • 10:22 | Il terremoto in Afghanistan
  • 09:58 | La gran vittoria della Fiorentina sul Genoa (6-0)
  • 08:53 | La Cina annulla la vendita dei biglietti per l’Olimpiade invernale
  • 08:37 | Il Napoli vince a Bologna e sale in classifica
Google, rinviata a data da destinarsi la riapertura degli uffici - Credit: Kai Wenzei / Unsplash
TECNOLOGIA 5 dicembre 2021

Google, rinviata a data da destinarsi la riapertura degli uffici

di Federico Bandirali

I dipendenti non lavoreranno in presenza dal 10 gennaio 2022 a causa delle incognite legate alla variante Omicron

Google, secondo i pani non originali ma rivisti seguendo l’andamento della pandemia, aveva fissato nel 10 gennaio 2022 la data per riportare i dipendenti in ufficio, con modalità “ibrida e smart working affiancato ad un progressivo ritorno nelle sedi della società di Mountain View.

Ancora una volta, però, l’arrivo della temuta ma ancora realmente sconosciuta variante Omicron del coronavirus Sars-Cov-2 ha costretto l’azienda guidata da Sundar Pichai a cambiare ancora una volta i programmi, anche per la quinta ondata che sta investendo Europa e altri Paese non necessariamente legata all’ennesima variante, comunque ampiamente diffusa da qualche tempo.

 

- LEGGI ANCHE - Usa, Google anticiperà la riapertura degli uffici a fine aprile 2021

- E ANCHE - Le ultime news sul coronavirus, in Italia e nel mondo

 

Omicron, ad ogni modo, è stata rilevata anche dal sequenziamento di tamponi positivi negli Stati Uniti, e coerentemente con quanto fatto in precedenza, in attesa di capire cosa comporterà il diffondersi come prevalente della variante in questione (probabile ma non sicuro, peraltro), Big-G ha optato per la massima cautela, rinviando per l’ennesima volta il progetto per il rientro dei dipendenti in ufficio, proseguendo con le medesime linee guida per le mansioni che non possono essere espletate da casa (obbligo di distanziamento e mascherina).

 

Una mail interna firmata dal manager Chris Rachow di Google, ha quindi stoppato i progetti già stilati, specificando che il rientro in ufficio non avverrà il 10 gennaio 2022 come da programmi.

 

Al contrario, i dipendenti torneranno a lavorare in presenza solo quando la situazione di contesto e le condizioni generali saranno sicure al 100%, con l’azienda a spingere per le vaccinazioni ma comunque decisa a prendersi tutto il tempo necessario, ben sapendo che non tutti decideranno di vaccinarsi.

 

L’incertezza che ruota attorno ad Omicron, effettivamente, consiglia calma e pazienza prima di prendere qualsiasi decisione, e dopo quasi due anni di pandemia aspettare qualche settimana per comprendere meglio cosa la caratterizza consentirà di razionalizzare meglio il tutto prima di sviluppare nuovi piani nel merito.

 

Con il perdurare della pandemia che, sicuramente, ha favorito la trasformazione quasi definitivo dello smart working, parziale o totale, adottato su larga scala come risposta per rispondere ai problemi legati all’emergenza sanitaria e ormai futuro di molti lavoratori, sebbene con modelli “ibridi”.

I più visti

Leggi tutto su News