Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 02 dicembre 2021 - Aggiornato alle 20:00
News
  • 17:48 | Economia, la ripresa forte dell'Italia
  • 17:30 | La classifica delle città più vivibili
  • 17:11 | Kjaer, coinvolti i legamenti: necessario l'intervento
  • 16:48 | Lesione al legamento per Kjaer
  • 16:05 | Calcio: due giornate a Spalletti, salta Atalanta ed Empoli
  • 15:45 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 13:17 | Vaccini, per Pfizer dovremo fare richiami per diversi anni
  • 13:15 | Ecumenismo alla Casa Bianca di Joe Biden, si celebra Hanukkah
  • 13:07 | Le otto nuove sale di Palazzo Maffei a Verona
  • 12:54 | Basket, Milano ufficializza Bentil: “Opportunità unica, la sfrutterò”
  • 12:34 | Cosa ha detto l'Onu sul lockdown a Natale
  • 12:20 | Fantacalcio Serie A TIM, i consigli per la sedicesima giornata
  • 09:55 | Il primo caso di variante Omicron negli Stati Uniti
  • 09:44 | Quattro squadre per uno Scudetto
  • 09:27 | Dallapiccola (Bambino Gesù) e il vaccino ai bambini: “Sicuro ed efficace”
  • 09:11 | L’ok dell’Aifa al vaccino per la fascia 5-11 anni
  • 09:02 | Il pareggio tra Sassuolo e Napoli (2-2)
  • 08:50 | La bella vittoria del Milan a Genoa (0-3)
  • 08:25 | L’Inter avvicina ancora la vetta
  • 07:00 | I vaccini per gli under 12, l'inflazione e le altre notizie sulle prime pagine
VIDEO I Metroidvania oggi
VIDEO PER CONOSCERE

I Metroidvania oggi

di Alexandro Dipalo

Oggi si è ridefinito il concetto stesso di Metroidvania, vediamo come

Vi ho già parlato dell’origine dei Metroidvania, giochi dove il giocatore viene catapultato in mondi misteriosi e interconnessi con l’obiettivo di esplorarli e scoprirne ogni segreto.

 

Ci eravamo fermati ai titoli che hanno praticamente definito il genere, ossia Super Metroid, del 1994 e Castlevania: Symphony of Night, del 1997 e vi avevo detto che la storia non finiva lì.

Il crollo dei Metroidvania

Diciamo che dopo questi due titoli, i Metroidvania prodotti da Nintendo e Konami, le case produttrici delle due serie, proseguono su quell’onda per diverso tempo.

 

Escono diversi giochi su diverse console e la cosa va avanti praticamente per la prima decade del 2000, ma ad un certo punto le cose crollano.

 

Nel caso di Metroid i giochi iniziano ad uscire sempre più di rado e a non essere particolarmente apprezzati dai fan, specialmente dal 2010 in poi.

Metroid 5 Dread

Per fortuna ora è stato annunciato Metroid 5 Dread e già sappiamo di una futura uscita di Metroid Prime 4, ma gli ultimi anni sono stati drammatici
per la serie.

 

Per quanto riguarda Castlevania, la situazione è perfino peggiore, al punto che Koji Igarashi, storico produttore e sceneggiatore della serie,
lascia la Konami nel 2014 per mettersi in proprio e lavorare a giochi in stile Metroidvania con il proprio studio.

 

È proprio nei momenti più bui che però la speranza può tornare, e così è stato anche per i Metroidvania.

Se infatti le grandi case produttrici sembravano aver dimenticato il genere, gli sviluppatori indipendenti non l’hanno fatto e nel corso degli anni hanno dato alla luce titoli incredibili e di altissima qualità, alcuni dei quali hanno ridefinito il concetto stesso di Metroidvania e a volte anche dei giochi indipendenti stessi.

Vari titoli

Abbiamo titoli come Cave Story, che già nel 2004 si è imposto come avanguardia dei “moderni” Metroidvania, Guacamelee e la serie Shantae, che affrontano il genere con un tono divertente e citazionistico e Axiom

 

Verge, che invece riprende i temi di isolamento e mistero che i fan di Metroid ricordano con affetto.

 

Più di recente invece abbiamo invece Bloodstained, erede spirituale dei Castlevania post Symphony of the Night, e infatti è prodotto da Koji Igarashi di cui parlavamo prima, e il meraviglioso Hollow Knight, il mio gioco preferito, che inserisce il giocatore in uno splendido mondo disegnato
a mano ricco di storia e misteri.

 

Tutti questi titoli sono, come ho già detto, giochi indipendenti su vari livelli.

Giochi indipendenti

Abbiamo persone come Igarashi che sicuramente ha più esperienza e magari fondi rispetto, per esempio, al Team Cherry, gli sviluppatori di Hollow Knight, ma il punto rimane lo stesso: persone esterne alle aziende più importanti.

 

Se vogliamo essere onesti, forse oggi di Metroidvania ce ne se sono anche troppi e troppo simili tra di loro.

Diciamo che adesso è nato il problema opposto: ci sono moltissime persone che sviluppano giochi di questo tipo dato che all’apparenza sono semplici da gestire.

 

Crea un grosso mondo di gioco, blocca le strade finché non hai l’abilità corretta, ripeti fino alla fine.

 

Il problema è che non è così facile e molti titoli cadono nel tranello di essere delle tristi imitazioni di Super Metroid o Symphony of the Night senza capire il perché questi giochi hanno avuto successo.

 

Quello che molti sviluppatori dimenticano è qualcosa di cui ho già parlato nel video sulle origini del genere: il fulcro non sono le abilità, ma il mondo.

 

Se il mondo non è convincente, se non è piacevole perdercisi dentro, allora nemmeno tutti i potenziamenti e meccaniche di gameplay renderanno l’esperienza interessante.

 

Per fortuna però altri lo hanno capito e ad oggi abbiamo perle preziosissime come il già citato Hollow Knight e titoli poco conosciuti come
Timespinner.

 

Per come la vedo io, i Metroidvania sono il simbolo dei videogiocatori più determinati, quelli disposti a tutto per vivere un’avventura all’insegna della scoperta, così determinati da arrivare a svilupparsi i giochi da soli quando le grandi case non sembrano interessate a farlo per loro, e grazie ad annunci come quello di Metroid 5 Dread, chissà, forse quei giocatori sono stati ascoltati.

I più visti

Leggi tutto su News