Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 01 ottobre 2020 - Aggiornato alle 02:00
Live
  • 00:03 | Roland Garros, con Berrettini 9 azzurri al secondo turno
  • 23:26 | Prova di forza dell'Atalanta all'Olimpico: 4-1 alla Lazio
  • 21:00 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 20:56 | Il 40% della flora mondiale è a rischio di estinzione
  • 20:52 | Calcio, Genoa, salgono a 15 i positivi al Covid
  • 20:48 | Le certezze dell’Inter dopo il 5-2 al Benevento
  • 20:00 | WhatsApp: come avere un suono di notifica diverso per un contatto
  • 19:55 | Le accuse di Netanyahu a Hezbollah: "Un deposito di armi a Beirut"
  • 19:54 | Inter a valanga a Benevento, colpo Spezia a Udine
  • 19:37 | Google Meet, chiamate gratuite senza limiti di tempo fino a marzo 2021
  • 19:16 | Twitter: tweet vocali disponibili per Android e Web nel 2021
  • 19:15 | Shannen Doherty e il suo amore per la vita
  • 18:47 | NBA: il programma delle Finals 2020 tra Los Angeles Lakers e Miami Heat
  • 18:40 | Napoli, tutti negativi i test effettuati
  • 18:09 | Random dedica "Ritornerai 2" a una ragazza speciale
  • 17:56 | “Mank”, l’atteso nuovo film di David Fincher
  • 17:55 | MotoGP, Francesco Bagnaia passerà alla Ducati ufficiale nel 2021
  • 17:37 | Zendaya girerà un biopic su Ronnie Spector
  • 17:35 | Patate dolci al forno, fritte o in padella
  • 17:30 | Le idee del governo per l'economia italiana
Instagram Reels disponibile in Italia, la sfida a TikTok è globale Screenshot di "Reels" - Credit: Comunicato stampa Instagram
SOCIAL NETWORK 6 agosto 2020

Instagram Reels disponibile in Italia, la sfida a TikTok è globale

di Federico Bandirali

Video di 15 secondi con basi musicali ed altri effetti per dare più spazio alla creatività

Mercoledì 5 agosto, dopo una lunga attesa che si protrae dalla fine del 2019, Menlo Park ha annunciato ufficialmente l’introduzione su Instagram di Reels, una nuova funzionalità che punta palesemente a sottrarre utenti a TikTok con una sorta di "clone" ora disponibile anche in Italia.

 

I Reel, infatti, sono dei brevi video di 15 secondi che possono essere pubblicati e condivisi sul profilo Instagram degli utenti, inseriti in una nuova sezione della bacheca predisposta appositamente all’interno del macro-contenitore “Esplora”.

Per realizzare un Reel le opzioni sono due: prubblicare con video registrati precedentemente o crearli direttamente sul social.

 

Gli utenti, inoltre, possono "arricchirli" con filtri per la realtà aumentata ed altri effetti, aggiungere e cambiare la velocità di riproduzione di una base musicale e utilizzare l’apposita opzione “fantasma” per sincronizzare estratti differenti, facendo ad esempio vedere cambi di look o location “improvvisi” e dar spazio alla creatività su Instragram.

 

Oltre a comparire sul profilo, è possibile condividere i nuovi Reel nelle Storie mostrandoli solo ad un pubblico “selezionato” o come messaggio privato. Se l’utente opta per questa soluzione senza aggiungere i Reel alla sezione dedicata nel profilo, la “storia” seguirà l’andamento temporale di quelle tradizionali, restando visibile per 24 ore.

 

Menlo Park, dopo aver introdotto le Storie sulle tre piattaforme di proprietà (Facebook, WhatsApp e Instagram, ndr) copiando Snapchat, con la nuova funzionalità non nasconde nemmeno la volontà di prendere quanto di buono fatto dai competitor e portarlo sui social di Mark Zuckerberg, tentando così di allargare la base utenti a discapito dei "rivali".

 

Inoltre, visto che si parla di “copie” in stile TikTok, l’intenzione è evidentemente attrarre i più giovani e abbassare l’età media degli utenti in generale, anche perché le piattaforme di Menlo Park stanno registrando da tempo una diminuzione di account di adolescenti e ragazzi, in cerca di spazi virtuali senza trovare negli stessi parenti e genitori.

 

Peraltro, i tempi del lancio non sono affatto casuali, con la vicenda del possibile ban Usa nei confronti di TikTok (che scatterà il 15 settembre se l’attuale proprietà cinese non venderà l’app social a una società statunitense, con Microsoft in trattative per l’acquisizione).

 

Che, qualora la situazione dovesse precipitare, aprirebbe nuovi spazi con Mark Zuckerberg già pronto ad approfittarne (e non è il solo, visto che anche Snapchat si sta preparando a raccogliere il testimone).

 

La domanda, quindi è solo una: Menlo Park riuscirà a portare su Instagram le nuove generazioni con i Reel, o gli stessi diventeranno solo una nuova funzione per gli attuali utenti che, causa “sindrome di Peter Pan”, pensano di essere giovani pur avendo più di 40 anni utilizzando – a modo loro – il "linguaggio” della “generazione Z”?

 

Domanda che troverà risposta solo con lo scorrere del tempo, mentre Reels è stato lanciato in 50 Paesi. A breve, quindi, gli utenti ri tutto il mondo interessati a "sperimetare" la novità di Instagram potranno toccarala (virtualmente) con mano, anche se i Reel sono quasi identici a quanto "offerto" da TikTok.

 

Prosegue l'omologazione dei social, che si clonano a vicenda senza nemmeno nasconderlo: quale sarà il "trionfatore" tra quelli più popolari? Difficile dirlo, ma di questo passo più che per i servizi la scelta degli utenti rispetto a quale usare sarà guidata dalla reputazione del brand. Strano...

Leggi tutto su News