Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 18 aprile 2021 - Aggiornato alle 12:15
Live
  • 11:16 | Alexei Navalny sta morendo?
  • 11:15 | Bob Dylan compirà 80 anni, bio e canzoni del cantautore
  • 11:05 | Il pazzo 4-3 tra Cagliari e Parma
  • 11:00 | Ricette regionali: la Toscana e gli gnudi di ricotta e spinaci
  • 10:18 | Riaperture: che cosa succede in Italia dal 26 aprile
  • 10:15 | Bruno Mars età, vita privata e curiosità
  • 10:00 | Maiale alle nespole, vi assicuriamo che è buonissimo!
  • 10:00 | Se volete darvi al giardinaggio ecco cosa dovete avere
  • 09:45 | Gli esami più difficili di Filosofia
  • 09:00 | Che fine ha fatto Valentina Vernia, la ballerina hip hop di Amici
  • 09:00 | Come risparmiare acqua in estate
  • 08:50 | Come vincere bici, monopattini e giardini idroponici con TIM Party
  • 06:00 | Il record di vaccini di ieri e le altre notizie sulle prime pagine
  • 05:35 | Economia italiana, la scommessa di Draghi sulla crescita
  • 01:43 | Martina è l'eliminata della quinta puntata del Serale
  • 00:40 | Di cosa parla la nuova serie di Courteney Cox
  • 00:07 | Un live action dedicato alle sorellastre cattive di Cenerentola
  • 23:35 | Hugh Jackman e Laura Dern protagonisti di “The Son”
  • 23:17 | “A very english scandal”, una miniserie con Hugh Grant su TIMVISION
  • 23:01 | Basket, Serie A: Shields guida l’Olimpia Milano, Virtus ko 94-84
Instagram Reels disponibile in Italia, la sfida a TikTok è globale Screenshot di "Reels" - Credit: Comunicato stampa Instagram
SOCIAL NETWORK 6 agosto 2020

Instagram Reels disponibile in Italia, la sfida a TikTok è globale

di Federico Bandirali

Video di 15 secondi con basi musicali ed altri effetti per dare più spazio alla creatività

Mercoledì 5 agosto, dopo una lunga attesa che si protrae dalla fine del 2019, Menlo Park ha annunciato ufficialmente l’introduzione su Instagram di Reels, una nuova funzionalità che punta palesemente a sottrarre utenti a TikTok con una sorta di "clone" ora disponibile anche in Italia.

 

I Reel, infatti, sono dei brevi video di 15 secondi che possono essere pubblicati e condivisi sul profilo Instagram degli utenti, inseriti in una nuova sezione della bacheca predisposta appositamente all’interno del macro-contenitore “Esplora”.

Per realizzare un Reel le opzioni sono due: prubblicare con video registrati precedentemente o crearli direttamente sul social.

 

Gli utenti, inoltre, possono "arricchirli" con filtri per la realtà aumentata ed altri effetti, aggiungere e cambiare la velocità di riproduzione di una base musicale e utilizzare l’apposita opzione “fantasma” per sincronizzare estratti differenti, facendo ad esempio vedere cambi di look o location “improvvisi” e dar spazio alla creatività su Instragram.

 

Oltre a comparire sul profilo, è possibile condividere i nuovi Reel nelle Storie mostrandoli solo ad un pubblico “selezionato” o come messaggio privato. Se l’utente opta per questa soluzione senza aggiungere i Reel alla sezione dedicata nel profilo, la “storia” seguirà l’andamento temporale di quelle tradizionali, restando visibile per 24 ore.

 

Menlo Park, dopo aver introdotto le Storie sulle tre piattaforme di proprietà (Facebook, WhatsApp e Instagram, ndr) copiando Snapchat, con la nuova funzionalità non nasconde nemmeno la volontà di prendere quanto di buono fatto dai competitor e portarlo sui social di Mark Zuckerberg, tentando così di allargare la base utenti a discapito dei "rivali".

 

Inoltre, visto che si parla di “copie” in stile TikTok, l’intenzione è evidentemente attrarre i più giovani e abbassare l’età media degli utenti in generale, anche perché le piattaforme di Menlo Park stanno registrando da tempo una diminuzione di account di adolescenti e ragazzi, in cerca di spazi virtuali senza trovare negli stessi parenti e genitori.

 

Peraltro, i tempi del lancio non sono affatto casuali, con la vicenda del possibile ban Usa nei confronti di TikTok (che scatterà il 15 settembre se l’attuale proprietà cinese non venderà l’app social a una società statunitense, con Microsoft in trattative per l’acquisizione).

 

Che, qualora la situazione dovesse precipitare, aprirebbe nuovi spazi con Mark Zuckerberg già pronto ad approfittarne (e non è il solo, visto che anche Snapchat si sta preparando a raccogliere il testimone).

 

La domanda, quindi è solo una: Menlo Park riuscirà a portare su Instagram le nuove generazioni con i Reel, o gli stessi diventeranno solo una nuova funzione per gli attuali utenti che, causa “sindrome di Peter Pan”, pensano di essere giovani pur avendo più di 40 anni utilizzando – a modo loro – il "linguaggio” della “generazione Z”?

 

Domanda che troverà risposta solo con lo scorrere del tempo, mentre Reels è stato lanciato in 50 Paesi. A breve, quindi, gli utenti ri tutto il mondo interessati a "sperimetare" la novità di Instagram potranno toccarala (virtualmente) con mano, anche se i Reel sono quasi identici a quanto "offerto" da TikTok.

 

Prosegue l'omologazione dei social, che si clonano a vicenda senza nemmeno nasconderlo: quale sarà il "trionfatore" tra quelli più popolari? Difficile dirlo, ma di questo passo più che per i servizi la scelta degli utenti rispetto a quale usare sarà guidata dalla reputazione del brand. Strano...

I più visti

Leggi tutto su News