TimGate
header.weather.state

Oggi 07 agosto 2022 - Aggiornato alle 08:00

 /    /    /  Instagram userà il riconoscimento facciale per verificare l'età
Instagram userà il riconoscimento facciale per verificare l'età

- Credit: Brett Jordan / Unsplash

SOCIAL NETWORK25 giugno 2022

Instagram userà il riconoscimento facciale per verificare l'età

di Federico Bandirali

In fase di test una soluzione per stimare l'età reale degli utenti da un video selfie grazie all'intelligenza artificiale

 

 

 

Instagram, ormai da tempo, ha introdotto nuove e diverse soluzioni in modo da offrire la massima sicurezza nell'esperienza sul social ai giovanissimi, come ad esempio il profilo privato di default per i minorenni e altre limitazioni rispetto alle loro interazioni con gli adulti.

 

Tuttavia, come noto, non di rado al momento dell'iscrizione gli under 13, che non potrebbero avere un account, inseriscono una data di nascita falsa per superare l'ostacolo, e di conseguenza si è reso necessario escogitare altre soluzioni per verificare l'età reale con maggior accuratezza.

 

- LEGGI ANCHE - Instagram, in arrivo nuovi strumenti per la sicurezza degli adolescenti

- E ANCHE - Per continuare a usare Instagram si dovrà indicare la data di nascita

 

Per questo, Instagram sta introducendo il riconoscimento facciale da una scansione del volto degli utenti in modo da verificarne l'età reale, per poi cancellare i dati raccolti a tutela della privacy una volta raggiunto lo scopo.

 

I test per le nuove funzionalità sono già partiti, almeno per gli iscritti statunitensi. Qualora un utente minorenne provi a indicare un'età falsa e superiore ai 18 anni, il social procederà a richiedere la verifica lasciando spazio a tre opzioni: invio del documento d'identità, registrazione di un video 'selfie' e 'social vouching'.

 

Se la richiesta del documento non è una novità, le altre due opzioni sì. Nello specifico, il social vouching permette di confermare l'età da parte di tre amici maggiorenni, ai quali verrà inoltrata una richiesta apposita con risposta da fornire entro 3 giorni.

 

Il video selfie, invece, prevede invece il coinvolgimento di Yoti - azienda che sviluppa una tecnologia di riconoscimento facciale – con la stima dell'età reale che si concretizza mediante l'utilizzo dell'intelligenza artificiale, per poi cancellare da tutti i server i dati raccolti e utili alla verifica.

 

Secondo studi indipendenti, la tecnologia proposta da Yoti è davvero molto accurata e risulta corretta nel 98,89% dei casi. Tuttavia, gli errori nello stimare l'età sono determinati da diversi fattori tra i quali sesso e colore della pelle, con possibilità di 'truccare' e aggirare il sistema.

 

Con altre modalità di verifica dell'età reale in fase di test, sebbene il documento d'identità resti – nonostante la poca attenzione allo strumento più banale – il metodo migliore per raggiungere l'obiettivo. Da capire perché, quindi, non viene utilizzato di default, ma su questo fronte Menlo Park ha sempre preferito glissare.