Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 26 novembre 2020 - Aggiornato alle 16:00
Live
  • 15:46 | Etiopia, il premier ha autorizzato l'assalto alla capitale del Tigré
  • 15:34 | Ecco come sarà il Valorant Champions Tour
  • 15:24 | Arbitri serie A, Aibisso per MIlan-Fiorentina
  • 15:13 | Il Papa invia un rosario alla famiglia di Maradona
  • 15:10 | Operazione Risorgimento Digitale: "IoT e scenario 5G"
  • 14:59 | Come abbinare vari stili di arredamento
  • 14:50 | "Ciao Diego", la playlist di TIMMUSIC dedicata a Maradona
  • 14:18 | Autopsia,insufficienza cardiaca acuta, cardiomiopatia dilatativa
  • 14:15 | I vip omaggiano Diego Armando Maradona
  • 14:13 | Avvocato accusa: 'Diego lasciato solo per 12 ore'
  • 14:04 | Maradona sarà sepolto oggi con i genitori a Bella Vista
  • 13:45 | Lo spray nasale contro il coronavirus
  • 13:08 | La lettera di De Laurentiis:'Il San Paolo deve avere il tuo nome'
  • 13:02 | Shilton: 'Aveva grandezza, non sportività'
  • 12:58 | Fiori e una bandiera davanti l'ambasciata argentina a Mosca
  • 12:58 | Ritirare tutte le maglie numero 10, la proposta di Villas Boas
  • 12:55 | Sul feretro la bandiera e le magliette dell'Argentina e del Boca
  • 12:45 | Robert Pattinson e Suki Waterhouse verso le nozze
  • 12:41 | Porcellino d'India o cavia peruviana: prezzo e razze
  • 12:39 | Myss Keta, curiosità sulla cantante mascherata
Internet Explorer e il reindirizzamento automatico su Edge Logo Internet Explorer - Credit: Pixabay
INTERNET 29 ottobre 2020

Internet Explorer e il reindirizzamento automatico su Edge

di Federico Bandirali

Microsoft si prepara ad abbandonare il vecchio browser incentivando l’utilizzo del “sostituto” Edge

 

Microsoft, ormai da tempo, ha chiarito a tutti gli utenti che abbandonerà il vecchio e storico browser Internet Explorer “trasportandoli” su Edge.

Il supporto a Internet Explorer, infatti, terminerà nell’agosto 2021, ma la “migrazione” nelle intenzioni del colosso di Redmond sarà progressiva e graduale, con passaggi ben scanditi per non mandare nel panico gli utenti.

 

Così, dopo aver già avviato il processo, il gigante del software ha deciso compiere un altro passo in questo senso, con l’obiettivo dichiarato di fare in modo che le persone ancora affezionate al vecchio browser di Microsoft (il 5% del totale degli "internauti") si “spostino” sul nuovo e aggiornato Edge, che poggia sul sistema Chromium.

 

Per questo, la società sta lanciando una nuova funzione: quando si scriverà un indirizzo internet (URL) nell’apposita barra di Internet Explorer, si avvierà subito Edge automaticamente e l’utente visualizzerà la pagina in questione con il secondo.

 

Questo, per ora, se il sito in questione si trova in una lista di incompatibilità con Internet Explorer, resa disponibile e sempre aggiornata redatta da Microsoft. Tecnicamente il processo risulta abbastanza complesso, ma in realtà per l’utente finale cambierà poco o nulla, se non si parla di un ulteriore incentivo a virare verso la soluzione più “nuova” di Microsoft per navigare in Rete.

 

Peraltro, l’elenco delle incompatibilità man mano sta assumendo le dimensioni di una serie di papiri egizi, arrivando ad includere oltre 1.150 siti, tra i quali alcuni sono molto utilizzati da tutti come, ad esempio, Twitter, Facebook, Instagram, Google Drive, il client mail di Yahoo e, dulcis in fundo, Microsoft Teams.

 

Ovvero la piattaforma per la collaborazione sul lavoro (e non solo) del colosso di Redmond, che ha appena superato i 115 milioni di utenti attivi al giorno anche e soprattutto a causa della pandemia.

 

A metà settembre, poi, il gigante del software aveva reso noto come, entro la fine del 2020, Internet Explorer non supporterà più un componente essenziale come Flash Player. Un modo “educato” e non costrittivo per spingere gli utenti verso Edge e provare così a far concorrenza a Google, che detiene la quota di mercato più grande in relazione ai browser grazie al noto e “fluido” Chrome.

I più visti

Leggi tutto su News