TimGate
header.weather.state

Oggi 04 agosto 2022 - Aggiornato alle 15:45

 /    /    /  Bezos: 10 miliardi "per salvare il mondo" dal cambiamento climatico
Bezos: 10 miliardi "per salvare il mondo" dal cambiamento climatico

Jeff Bezos- Credit: Lev Radin / IPA / Fotogramma

TECNOLOGIA E AMBIENTE18 febbraio 2020

Bezos: 10 miliardi "per salvare il mondo" dal cambiamento climatico

di Federico Bandirali

Il signor ;Amazon si dà alla filantropia e punta sull'ecosostenibilità

Dieci miliardi di dollari per cominciare a contrastare i cambiamenti, poi si vedrà. Recita più o meno così un post su Instagram pubblicato il 17 febbraio da Jeff Bezos, fondatore e CEO di Amazon, che ha chiarito come l’importante intervento filantropico convergerà in un nuovo fondo dedicato chiamato “Bezos Earth Fund”.

 

L’uomo più ricco del globo si è dilungato sul social spiegando come i cambiamenti climatici siano “una delle più gravi minacce per il pianeta, e l’obiettivo dell’iniziativa è migliorare le misure già varate e esplorare nuove vie per combatterli”.

 

Aggiungendo come la portata dell’iniziativa sia globale e il denaro verrà utilizzato per aiutare scienziati, attivisti, ONG e “qualsiasi sforzo che offra una possibilità reale per aiutare a preservare la terra dal devastante impatto dei cambiamenti”. Nel merito diversi siti Usa, citando fonti interne al nuovo fondo, riferiscono come i soldi non saranno destinati al settore privato ma, genericamente, “alla beneficenza”.

 

Bezos ha infine chiarito come le prime sovvenzioni dovrebbero essere stanziate entro l’estate, con i 10 miliardi a rappresentare “un inizio”, sebbene non è chiaro – visto che oltre al post su Instagram non arrivano altre delucidazioni – quando e se verrà divulgato un bando per poter attingere a parte dei finanziamenti in base, presumibilmente, a progetti con un potenziale impatto concreto.

 

Il magnate, inoltre, aveva precedentemente promesso che la sua azienda raggiungerà le fatidiche “emissioni zero” entro il 2040 (ovvero con dieci anni d’anticipo rispetto a quanto recita dall’Accordo di Parigi sul clima), prevedendo per il 2024 una flotta di 100 mila furgoni elettrici dedicati alle consegne di Amazon.

 

Da notare come il patrimonio di Bezos, dopo la leggera flessione di inizio anno, sia tornato ad aggirarsi attorno ai 130 miliardi di dollari, con la donazione a pesare relativamente poco sul suo conto in banca (che non include il “valore” di Amazon, ndr).

 

Negli anni il fondatore di Amazon non si è impegnato in interventi filantropici come invece hanno fatto altri big della tecnologia, Bill Gates (Microsoft) e Tim Cook (Apple) su tutti. Invero, con meno squilli di tromba, Bezos nel 2018 ha fatto costruire una rete di scuole materne gratuite in zone a basso reddito degli Usa.

 

Nel 2017, inoltre, aveva avviato una mezza partnership con il fondatore di Twitter, Jack Dorsey, per sviluppare un nuovo approccio filantropico basato su idee “creative” e utile a fornire un aiuto concreto ai bisognosi “rapidamente”.