TimGate
header.weather.state

Oggi 03 luglio 2022 - Aggiornato alle 19:10

 /    /    /  Microsoft: il brower Edge ha superato i 600 milioni di utenti
Microsoft: il brower Edge ha superato i 600 milioni di utenti

- Credit: Rafael Henrique / SOPA Images / IPA / Fotogramma

INTERNET07 gennaio 2021

Microsoft: il brower Edge ha superato i 600 milioni di utenti

di Federico Bandirali

Crescita costante per il software del colosso di Redmond, che comunque resta ancora “di nicchia”

Dopo averlo “spinto” senza mezzi termini dal momento del lancio per poi integrarlo nel sistema operativo Windows 10 con discreto dispiacere degli utilizzatori in talune circostanze, il browser Edge di Microsoft stando a quanto annunciato dal gigante del software ha superato i 600 milioni di utenti su scala globale. Invero, il dato in questione non si riferisce alle persone che utilizzo ne facciano le persone – e nemmeno a quanti lo usino come software principale per navigare in Rete o meno – riportando semplicemente il numero di PC su cui Edge è installato. Il browser per antonomasia più diffuso al mondo, infatti, resta sempre Google Chrome, con un vantaggio in termini di utenti quasi impossibile da eliminare nel futuro prossimo nel quale, più facilmente, il prodotto di Microsoft potrebbe affermarsi e dividersi il mercato con quello di Big-G.

 

“Edge ha già raggiunto 600 milioni di utenti e sta proponendo un approccio nuovo alla navigazione che mette l'utilizzatore finale al centro andando incontro alle sue molteplici esigenze su Windows 10, sulle altre versioni del sistema operativo, sui Mac e sui dispositivi Android” il commento del colosso di Redmond nell'annuncio con cui cerca nuovo personale per sviluppare il browser.

 

- LEGGI ANCHE: Microsoft: semplificata la gestione dei siti preferiti su Edge

- E ANCHE: Microsoft Edge e l’integrazione con le “Collezioni” di Pinterest

 

Che da tempo sta investendo denaro e risorse su Edge, basato sul sistema Chromium, per chiudere il capitolo Internet Explorer. Il quale, dopo aver segnato un epoca, è diventato obsoleto e sempre meno usato al punto da determinare la fine del supporto nel 2021 suggerendo alla società guidata da Satya Nadella di cambiare rotta e puntare forte sul relativamente nuovo browser, certamente più al passo con i tempi.

 

Anche per questo l’aggiunta di funzionalità è stata e continua ad essere incessante, spaziando dall'inserimeto automatico dei coupon sconto alla generazione automatica di password a prova di hacker. Il tutto con un obiettivo non dichiarato ma chiaro da parte di Microsoft: offrire un servizio diverso da quello dei concorrenti con opzioni “esclusive” utili a intercettare nuovi utenti/clienti (oltre a mantenere quelli già acquisiti).