TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 08:00

 /    /    /  Le nuove emoji di Microsoft sono ora disponibili in Windows 11
Le nuove emoji di Microsoft sono ora disponibili per Windows 11

Le nuove emoji per Widows 11- Credit: Microsoft

TECNOLOGIA23 novembre 2021

Le nuove emoji di Microsoft sono ora disponibili per Windows 11

di Simone Colombo

Ma in 2D e non tridimensionali come da annunci, senza una futura introduzione anche per Windows 10

Microsoft sta lanciando le nuove emoji in stile “Fluent” per Windows 11 a partire dalla penultima settimana di novembre. Al momento, quindi, è in fase di distribuzione un nuovo update facoltativo per il nuovo sistema operativo che, oltre alle nuove emoji già presentate dal colosso del software, include anche una serie di correzioni importanti per diversi bug di Windows 11. Sebbene le emoji abbiano uno stile totalmente rivisto, non si tratta di quelle in 3D precedentemente “promesse” dal colosso di Redmond, che invece ha optato per la classica soluzione bidimensionale.

 

La nuova emoji di Windows 11 include il ritorno di Clippy, poiché Microsoft ha sostituito quella standard della graffetta con il suo carattere omonimo. Anche le emoji sono state ridisegnate per includere colori brillanti e saturi, ma mancano degli aspetti 3D che le hanno fatte risaltare alla presentazione.

 

- LEGGI ANCHE - Windows 11, le nuove emoji non sono in 3D come annunciato

- E ANCHE - Ecco come installare Windows 11 su tutti i PC

 

“Il nuovo stile emoji è disponibile solo in Windows 11 ed è 2D”, spiega senza sprecare parole Microsoft in un post sul suo blog di design risalente allo scorso luglio. Il post in questione sottolinea una volta di più che la società guidata da Satya Nadella “ha optato per i design 3D rispetto al 2D e ha scelto di animare la maggior parte delle emoji".

 

A questo punto, diventa un mistero la prossima comparsa delle emoji in 3D che tanto avevano impressionato vista la rivoluzione che portavano con sé, e non è dato sapere se vedranno mai la luce.

 

La scelta potrebbe essere collegata alle limitazioni tecniche del formato dei caratteri a colori di Microsoft, usate per visualizzare le emoji all'interno di Windows. Mentre Apple utilizza il formato bitmap per eseguire il rendering delle sue emoji, La società di Redmond ha adottato un formato vettoriale che è molto più scalabile e presenta vantaggi in termini di dimensioni del file se le emoji sono più piatte.

 

Ci si può ancora aspettare che le versioni 3D e animate con “fluent design” appaiano in prodotti come Microsoft Teams, ma per la nuova emoji sarà necessario passare a Windows 11, visto che il gigante del software ha chiarito di non aver alcuna intenzione di renderle disponibili anche per Windows 10.