TimGate
header.weather.state

Oggi 10 agosto 2022 - Aggiornato alle 00:01

 /    /    /  microsft teams novita entro fine 2020
Microsoft Teams porterà le videoconferenze in caffetteria

- Credit: Kris Atomic / Unsplash

APP23 settembre 2020

Microsoft Teams porterà le videoconferenze in caffetteria

di Federico Bandirali

In arrivo nuove funzioni con diverse "location" quasi reali per le riunioni virtuali

Microsoft implementerà a breve la nuova modalità Together per Microsoft Teams, consentendo ai colleghi di fingere di tenere riunioni nei bar, di entrare in sale riunioni più piccole o di utilizzare layout personalizzati per far sembrare più reali le videoconferenze. La modalità Together, creata appositamente per le “riunioni virtuali” in tempi di pandemia, fa parte di Teams da alcuni mesi, e il colosso di Redmond continua ad aggiungere nuove funzioni che simulano al meglio il modo in cui le persone lavorano realmente. Tra le location disponibili con il prossimo aggiornamento, infatti, ci saranno anche sale conferenze, auditorium e, non meno “normale”, una caffetteria.

 

La modalità Together, usata anche dal campionato di basket americano (NBA) con la funzione pubblico virtuale sin dalla ripresa della stagione nella “bolla” del Disney World Resort di Orlando, beneficerà inoltre di una nuova funzione che, grazie all’apprendimento automatico del sistema di intelligenza artificiale, ridimensiona e colloca automaticamente le persone nelle “sedie” virtuali, indipendentemente dal reale utilizzo della webcam.

 

LEGGI ANCHE - Nba: tifosi virtualmente a bordo campo nella “bolla” con Microsoft Teams

- E ANCHE - La partnership pluriennale tra Microsoft e NBA

 

Teams, in generale, a breve si arricchirà con layout personalizzati che, nelle intenzioni di Microsoft, dovrebbero rivoluzionare il modo in cui i relatori aggiungono contenuti alle riunioni, permettendo loro di sovrapporre un feed video ad una presentazione di slide, in modo da permettere ai partecipanti di non dover scegliere se guardare una o l’altra cosa.

 

Entro fine 2020, poi, su Teams sbarcheranno anche diverse opzioni per le videoconferenze, con i partecipanti che potranno scegliere di suddividersi in gruppi più piccoli dai quali i relatori potranno entrare ed uscire a proprio piacimento.

 

Una soluzione pensata per la didattica a distanza, con la possibilità per gli insegnanti di dividere in gruppi i propri studenti in modo da svolgere attività non solo individuali e, evidentemente, controllarne i progressi.

 

Microsoft Teams, inoltre, si prepara ad accogliere al suo interno app terze, allargando le videoconferenze ad un massimo di 1.000 partecipanti e, in futuro, arrivare addirittura a 20.000, Da notare come molte di queste funzionalità siano già segnalate dal colosso di Redmond come disponibili o “in arrivo” entro fine 2020, quindi per beneficiare delle tante novità di Teams non sarà necessario attendere a lungo.