Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 26 febbraio 2021 - Aggiornato alle 07:14
Live
  • 07:14 | Su Word e OneNote ora si possono incorporare i pin di Pinterest
  • 06:49 | Eurolega: vendetta russa per l’Olimpia, Milano batte il Khimki 84-74
  • 23:55 | Che cos’è TIMFin
  • 20:22 | In Valle d’Aosta una mostra completa sui Macchiaioli
  • 20:03 | Lady Gaga a Roma per il film su Gucci
  • 20:03 | Google Password Checkup disponibile per dispositivi meno recenti
  • 19:41 | I titoli reali del secondogenito di Harry e Meghan
  • 19:29 | In quarantena George Clooney lavava i piatti
  • 19:04 | Il Volo tornerà al Festival per un tributo a Ennio Morricone
  • 18:45 | Le tracce di varianti del virus nelle acque di scarico italiane
  • 18:44 | “The Killer”, il nuovo progetto di David Fincher
  • 18:26 | Ibrahimovic all’UEFA: “Ho zlatanizzato Pioli”
  • 18:04 | Covid, Gimbe: i contagi sono aumentati del 10% in 7 giorni
  • 17:35 | I BTS hanno cantato "Fix You" dei Coldplay per MTV Unplugged
  • 17:30 | Covid, in Italia altri 308 morti
  • 17:30 | Covid, Covax: l’iniziativa per un vaccino equo
  • 17:29 | Ashleigh Barty, infortunio e altra eliminazione
  • 17:15 | Moderna al lavoro su un vaccino contro la variante sudafricana
  • 17:00 | Da uno spin-off del Politecnico di Milano la prima mascherina IoT
  • 16:49 | Il libro “Otto montagne” diventa un film
La nuova scorciatoia per l’alzata di mano su Microsoft Teams - Credit: Sincerely Media / Unsplash
APP 22 febbraio 2021

La nuova scorciatoia per l’alzata di mano su Microsoft Teams

di Redazione

Per chiedere la parola durante una riunione basterà usare la tastiera. Ecco come

Sono passati diversi mesi da quando Microsoft ha inserito nella piattaforma di collaborazione lavorativa e ad uso scolastico Teams l’alzata di mano, utile per i partecipanti a una riunione virtuale che intendono "prenotare" il turno di parola durante un meeting virtuale.

La pandemia, purtroppo, non è finita, e per continuare a rispondere alle esigenze presentate dallo smart working e dalla didattica a distanza il colosso di Redmond ha deciso di inserire in un nuovo aggiornamento di Microsoft Teams (la versione 1.4.002879) una scorciatoia per chiedere di alzare la mano utilizzando solo la tastiera.

 

- LEGGI ANCHE: Microsoft Teams: Reflect aiuterà a capire come si sentono gli studenti

- E ANCHE: Le novità in arrivo per l’app di Microsoft Teams

 

Premendo contemporaneamente i tasti Ctrl+Shift+K la “mano virtuale” si alzerà automaticamente, mentre in caso di ripetizione del gesto la stessa si abbasserà secondo quanto anticipato dal sito OnMSFT.

 

Una modifica non eclatante ma funzionale, che risponde alle esigenze degli utenti e certifica una volta di più come la società guidata da Satya Nadella sia costantemente al lavoro per proporre un servizio migliore e sempre più completo, anche per tenere il passo delle piattaforme alternative come Google Meet e Zoom.

 

A beneficiare della scorciatoia saranno soprattutto gli studenti – oltre 100 milioni su scala globale – che utilizzano Microsoft Teams per la didattica a distanza, proprio per la dinamica stessa delle lezioni anche in virtuale.

I più visti

Leggi tutto su News