TimGate
header.weather.state

Oggi 07 agosto 2022 - Aggiornato alle 05:08

 /    /    /  Microsoft Teams come Zoom: sfondi personalizzati per le videochiamate
Microsoft Teams come Zoom: sfondi personalizzati per le videochiamate

- Credit: iStock

APP15 giugno 2020

Microsoft Teams come Zoom: sfondi personalizzati per le videochiamate

di Federico Bandirali

Gli utenti potranno caricare una foto a piacimento quale background o usare il nuovo effetto “sfocatura”

Microsoft Teams, la “risposta” del colosso di Redmond al successo virale dell’app per le videochiamate Zoom durante la pandemia, si arricchisce con una nuova funzionalità che, sebbene non renderà le chiamate di lavoro la mattina presto più divertenti, quantomeno permetterà agli utenti di celare lo sfondo reale ripreso dalla videocamera con foto scattate e caricate dagli utenti e sfondi personalizzati, esattamente come Zoom. Microsoft, nell’annunciare la novità con un blog post, ha però chiarito che, almeno per ora, gli utenti potranno sfruttare questa funzionalità utile a nascondere case disordinate con qualsiasi immagine di background (come una casa tirata a lucido e in perfetto ordine), sarà disponibile solo per le riunioni dei “team” programmate in precedenza.

 

Teams proporrà anche un nuovo effetto per rendere sfocato lo sfondo durante le videochiamate, oltre a creare una libreria di immagini preinstallate nell’app utili allo scopo, visto che con lo smart working dilagante a causa della pandemia, la casa è per molti il nuovo ufficio senza che però venga sistemato ogni sera dagli addetti alle pulizie.

 

La strada, alla fine, è quella tracciata da Zoom, afflitta però da molteplici problemi di sicurezza e accusata, non senza ragione, di essere accondiscendente (fin troppo) verso Pechino, con strumenti di censura preventiva dei dissidenti prossimi al lancio per venire incontro alle richieste del governo cinese.

 

- LEGGI ANCHE - Zoom introdurrà nuovi strumenti per la censura chiesti dalla Cina

 

Microsoft, che evidentemente pur partendo ad handicap sta recuperando terreno come Google con Duo (per gli utenti "normali") e Meet (per quelli business, anche se sarà gratuito fino a settembre) e le nuove “Stanze” di Facebook Messenger, ha reso noto di aver registrato un rapidissimo incremento della base utenti durante la pandemia, e ogni volta che ha implementato o aggiunto qualche funzionalità la crescita è stata a dir poco “importante”.

 

L’ultima novità in ordine di tempo, apprezzata nelle app su cui era già disponibile, avrà però delle limitazioni, come chiarito da Redmond: utilizzare l’effetto “sfocatura” o utilizzare un’immagine personalizzata come sfondo, potrebbe non bastare per impedire ad altri utenti che partecipano alla videochiamata di vedere e quindi conoscere altre informazioni sensibili.

Un bug non indifferente, al quale Microsoft porrà rimedio.

 

Detto delle novità inerenti gli sfondi, su Teams sono state implementate anche altre nuove funzionalità per gli utenti “comuni”, ovvero quelli che non pagano per usare la piattaforma creata da Redmond.

 

Tra queste la possibilità di pianificare riunioni e inviare inviti invece di utilizzare semplicemente l'opzione “Meet Now”, aggiungere sottotitoli in diretta durante le chiamate.

 

E, per non discriminare nessuno, introdurrà sfondi personalizzati su Teams dedicate alla comunità LGBTQ, con lancio il prossimo 16 giugno, mese tradizionalmente dedicato alle manifestazioni e ai cortei “Pride” in tutto il mondo, trasformate per la maggior parte in eventi online nel 2020 a causa della pandemia.