TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 03:00

 /    /    /  Microsoft potrebbe introdurre una VPN integrata nel browser Edge
Microsoft potrebbe introdurre una VPN integrata nel browser Edge

- Credit: Rafael Henrique / SOPA Images / IPA / Fotogramma

INTERNET01 maggio 2022

Microsoft potrebbe introdurre una VPN integrata nel browser Edge

di Samuele Ghidini

Gratuita ma con limiti di utilizzo, al momento è in fase di test. Ecco a cosa servirebbe

Microsoft Edge, nella lenta ma costante ascesa che lo ha portato ad essere il secondo browser più utilizzato al mondo alle spalle dell’inarrivabile Google Chrome, per proseguire nella “scalata a breve beneficerà di una nuova funzionalità utile a renderlo ancor più “competitivo”. Dalla collaborazione con Cloudflare, infatti, il colosso di Redmond offrirà una VPN gratuita ed integrata nel suo “navigatore” Internet.  Soluzione non indifferente, perché i servizi VPN seppur con costi ridotti non sono gratuite, e qualora dalla versione beta la società guidata da Satya Nadella decidesse di introdurla in quella “per tutti” di Edge, molti utenti di altre soluzioni avrebbero un motivo in più per provare il browser di Microsoft.

 

- LEGGI ANCHE - Microsoft Edge ora è il secondo browser più usato da desktop

- E ANCHE - Microsoft Edge creerà didascalie automatiche per le immagini

 

Su cui l’azienda punta molto, e che nei primi mesi di vita di Windows 11 è stato “forzatamente” quello predefinito di sistema (quasi impossibile da cambiare), salvo repentina retromarcia.

 

Il gigante del software ha annunciato come i test siano già iniziati dalle pagine di supporto di Edge, che è in un certo senso “prova” del futuro arrivo della VPN integrata nel browser per tutti. E, per ribadire una volta di più i vantaggi che può offrire l’utilizzo di una simile soluzione, Microsoft ha deciso di spiegarli: “Utilizzando la rete Microsoft Edge Secure, i dati vengono incanalati da Edge attraverso un tunnel crittografato per generare una connessione sicura, anche quando si utilizza un URL non protetto che inizia con http, rendendo difficile la vita agli hacker anche navigando in una rete Wi-Fi pubblica condivisa con altri”.

 

Al momento, nella versione Beta di Edge che include il VPN, la mole di traffico dati utilizzabile ha un limite di 1 GB al mese, di cui Microsoft è a conoscenza grazie al necessario uso del proprio account per fruirne. Il colosso di Redmond, infine, garantisce che i dati personali utili ad identificarsi sono definitivamente cancellati con cicli di 25 ore dalla VPN.