• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 23 gennaio 2022 - Aggiornato alle 00:00
News
  • 23:59 | Il Napoli ha scelto il suo prossimo terzino sinistro: Mathias Olivera
  • 20:39 | Dzeko regala il successo all'Inter al 90': 2-1 al Venezia
  • 20:23 | Economia, crisi da Covid: il nuovo decreto sostegni
  • 19:12 | Basket, Serie A: rinviata anche Treviso-Milano causa Covid
  • 19:08 | Il Van Gogh Museum diventa un beauty center
  • 19:01 | È morto Gianni Di Marzio. Scoprì Maradona e CR7
  • 18:55 | Balotelli potrebbe tornare in Nazionale per i playoff
  • 18:07 | Goggia show a Cortina, vince ancora in Coppa del Mondo
  • 18:03 | MotoGP 2022: KTM presenterà online la nuova moto
  • 17:57 | Fiorentina a Cagliari, non convocato Vlahovic
  • 17:50 | Covid, i dati del 22 gennaio: tasso di positività al 16,4%
  • 17:11 | Covid, Fiorentina partita in ritardo per Cagliari
  • 17:04 | Genoa-Udinese 0-0, parte con un pari l'avventura Blessin
  • 16:45 | Nel Venezia nessun positivo: con l'Inter si gioca regolarmente
  • 16:43 | Giampaolo: 'Torno in un ambiente familiare'
  • 16:33 | Mourinho: 'Mercato finisce tra 10 giorni ma non mi aspetto nulla.
  • 13:40 | Australian Open, anche Sinner si qualifica agli ottavi
  • 11:58 | Cosa sappiamo sulla peste suina in Liguria e Piemonte
  • 11:36 | L'Irlanda ha eliminato quasi tutte le restrizioni
  • 11:19 | La curva dei contagi comincia a stabilizzarsi
A Mosca la metro ora si paga con il riconoscimento facciale - Credit: Mike MacKenzie / Flickr
TECNOLOGIA 18 ottobre 2021

A Mosca la metro ora si paga con il riconoscimento facciale

di Federico Bandirali

Grazie alla nuova tecnologia “Face Pay”, ora presente in oltre 240 stazioni della Mosmetro

Mosca ha lanciato “Face Pay”, un sistema di pagamento che come indica il nome anglofono permette di pagare il biglietto della metropolitana usando il riconoscimento facciale, ora disponibile in oltre 240 stazioni della Mosmetro.

I funzionari statali, interpellati dal sito britannico Guardian, hanno descritto senza esitazioni il servizio come “il più grande utilizzo della tecnologia di riconoscimento facciale nel mondo”, anche se i toni trionfalistici a prescindere sono ineludibili quando si parla di Russia e, di conseguenza, di Vladimir Putin.

 

La tecnologia, infatti, si basa su fotografie archiviate per convalidare i pagamenti della metropolitana, cosa che evidentemente crea non pochi problemi relativi alla privacy visto anche l’uso non esattamente appropriato del riconoscimento facciale da parte delle forze dell’ordine della capitale russa.

 

.

Tornando al funzionamento, Face Pay richiede ai passeggeri della metropolitana di caricare una foto e collegare le proprie carte bancarie e dei mezzi all’app mobile Mosmetro.

 

Fatto ciò, il passeggero non deve fare altro che guardare la telecamera posta sopra i tornelli in modo da non perdere tempo e salire sul primo convoglio in arrivo. Le autorità di Mosca si aspettano che dal 10 al 15 percento dei ciclisti utilizzeranno Face Pay “regolarmente” nei prossimi due o tre anni.

 

Obiettivo?  Ridurre il tempo trascorso in coda. Pertanto, pagare con la nuova tecnologia, dovrebbe tradursi in attese più brevi e contatti meno stretti, centrali in un Paese che attraversa forse la fase più critica della pandemia in corso.

 

La relativa comodità che il riconoscimento biometrico può aggiungere ai sistemi di pagamento è un concetto che viene attualmente lanciato negli Stati Uniti attraverso Amazon One, la tecnologia di pagamenti attraverso la scansione del palmo del gigante dell'e-commerce.

 

- LEGGI ANCHE: Come funziona Amazon One, sistema di pagamento con il palmo della mano

- E ANCHE - In Cina scansione facciale per chi compra una sim

 

Come sottolineato dal  Guardian, il Dipartimento di tecnologia dell’informazione di Mosca afferma che le fotografie raccolte attraverso i canali ufficiali non verranno consegnate alla polizia, restando conservate in modo sicuro e crittografate nel “Centro di archiviazione e elaborazione dati unificato” della capitale russa.

 

Tuttavia, ciò non ha convinto i sostenitori della privacy russi. “Questo è un nuovo pericoloso passo nella spinta del governo per il controllo sulla sua popolazione. Dobbiamo avere piena trasparenza su come funzionerà in pratica questa tecnologia”, ha infatti detto al Guardian Stanislav Shakirov, fondatore del gruppo per i diritti digitali Roskomsvoboda.

 

“La metropolitana di Mosca è un'istituzione governativa e tutti i dati possono finire nelle mani dei servizi di sicurezza”, la sua conclusione che poggia su elementi concreti, vista anche la rete di oltre 10.000 telecamere per il riconoscimento facciale nella città, e i possibili abusi da parte delle forze dell’ordine.

 

Infine, il sistema può essere aggirato pagando solo 200 dollari da hacker indipendenti, pertanto applicare il riconoscimento facciale a una parte ancora più ampia della vita quotidiana di Mosca implica due cose: più tempo per il governo utile a monitorare i cittadini (o controllare?), e troppe vulnerabilità che potrebbero generare abusi da parte di malintenzionati.

I più visti

Leggi tutto su News