TimGate
header.weather.state

Oggi 04 agosto 2022 - Aggiornato alle 08:44

 /    /    /  Schermata principale Firefox
Perché Mozilla ha rimosso i motori di ricerca russi da Firefox

- Credit: Gato Interlinguista / Wikimedia

INTERNET15 marzo 2022

Perché Mozilla ha rimosso i motori di ricerca russi da Firefox

di Federico Bandirali

Con un aggiornamento apposito del browser, per limitare la diffusione di fake news sull’invasione dell’Ucraina

In tempi normali, Mozilla rilascia aggiornamenti con cadenza abituale per il suo browser Firefox che introducono nuove funzionalità, miglioramenti di quelle già esistenti, risoluzione ai problemi noti e via dicendo. La situazione, però, a causa dell’invasione militare decisa dal presidente russo Vladimir Putin rende l’attualità tutto fuorché normale, e a differenza della pandemia di cui ormai non si parla più benché sia lungi dall’essere finita, la tecnologia e quindi il flusso di informazioni va trattato con particolare cautela.

 

Così, Mozilla ha deciso di lanciare una nuova versione di Firefox (98.0.1) con la finalità di eliminare tre motori di ricerca russi dal browser. Una volta installato l’aggiornamento, Firefox ripristinerà il motore di ricerca predefinito, che al solito è Google.

 

Mozilla ha specificato che la novità riguarda esclusivamente le versioni personalizzate di Firefox, distribuite attraverso diversi partner. Si tratta delle versioni in cui sono stati impostati Yandex e Mail.ru come motori di ricerca predefiniti, con la nuova versione del browser a rimuovere tutti gli elementi di personalizzazione aggiunti (inclusi i segnalibri).

 

- LEGGI ANCHE - Perché la Russia bloccherà anche Instagram dal 14 marzo

- E ANCHE - Perché la Russia ha bloccato Facebook e Twitter

 

Mozilla ha reso noto come l’utilizzo di Yandex sia stato temporaneamente sospeso poiché il motore di ricerca mostra molti contenuti sponsorizzati da Mosca, con la novità che ovviamente interessa gli utenti di Firefox che si trovano in Russia, Bielorussia, Kazakistan e Turchia.

 

Diversi utenti, poi, hanno segnalato che con l’aggiornamento è stato eliminato anche OK.ru, uno dei social network più utilizzati in Russia dopo VKontakte. La pagina in cui Mozilla ha presentato l’aggiornamento non descrive quali siano i contenuti mostrati dai motori di ricerca russi, salvo poi precisare che in generale si tratta di fake news sul conflitto in corso, definito da Vladimir Putin come “operazione militare speciale”.