TimGate
header.weather.state

Oggi 30 settembre 2022 - Aggiornato alle 19:00

 /    /    /  micorsoft team porta tifosi nba a bordo campo nella boola disney world orlando per ripartenza
Nba: tifosi virtualmente a bordo campo nella “bolla” con Microsoft Teams

- Credit: iStock

SPORT E TECNOLOGIA27 luglio 2020

Nba: tifosi virtualmente a bordo campo nella “bolla” con Microsoft Teams

di Federico Bandirali

Grazie a una nuova funzionalità virtuale della modalità Together i fan “entreranno” a Disney World

 

In vista della ripartenza della stagione fissata per il 30 luglio, l’Nba ha deciso di utilizzare la nuova modalità Together di Microsoft Teams per portare i tifosi di basket a bordo campo nella “bolla” Disney World Orlando immergendoli in un’esperienza virtuale durante. Microsoft ha lanciato “Together Mode for Teams” - un sistema che utilizza l’intelligenza artificiale per “ritagliare” viso e spalle di una persona e calarla in uno spazio virtuale insieme ad altre -, a inizio luglio.

 

- LEGGI ANCHE- Nba, il calendario ufficiale per la ripartenza: apre Utah-New Orleans

- E ANCHE- Nba, la stagione ripartirà a Dinsey World il 31 luglio con 22 squadre

 

Nello specifico, la National Basketball Association sta usando la nuova funzionalità di Microsoft Teams combinata con schermi LED di dimensioni ragguardevoli, avvolgendo le arene della “bolla” per riportare, seppur non realmente, i tifosi vicino ai loro beniamini, oltre a voler usare questa soluzione anche dopo la pandemia per quelli non residenti negli Usa.

 

- LEGGI ANCHE - Nba, nei campi di Orlando ci sarà la scritta “Black Lives Matter”

- E ANCHE - Nba verso la ripartenza, Silver: “Con un picco contagi ci fermeremo”

 

Tecnicamente, i fan potranno reagire a giocate entusiasmati (o imbarazzanti) in tempo reale, con i giocatori nelle condizioni di visualizzare e ascoltare, qualora fossero vocali, le reazioni in questione.

 

Gli “spalti virtuali” coinvolgeranno più di 300 tifosi che usano la modalità Together per “sedersi” fianco a fianco in Microsoft Teams, oltre a poter vedere in feed live delle partite e loro stessi con Teams.

 

“Questa nuova esperienza, la prima lanciata a seguito della partnership tra Nba e Microsoft, offrirà ai fan partecipanti la sensazione di sedersi l'uno accanto all’altro in una partita dal vivo senza lasciare il comfort e la sicurezza delle loro case", spiega Jared Spataro, capo di Microsoft 365.

Aggiungendo come, nel frattempo, “i giocatori sperimenteranno la loro energia e il loro supporto mentre sono in campo. Gli spettatori che si sintonizzano da casa sentiranno il rumore della folla e vedranno gli stand virtuali pieni di tifosi”, conclude Spataro

 

Ovviamente la soluzione presenta potenziali abusi da parte dei supporter delle franchigie, qualora questi dovessero esagerare durante le sessioni su Teams, ma l’Nba ha decisi di creare un gruppo interno all’Associaton che parteciperà alle chiamate e rimuoverà tutti i partecipanti che si comportano in modo inappropriato o interrompono l’esperienza.

 

Le emittenti televisive ESPN e Turner Sports, inoltre, stanno riposizionando le telecamere per includere nuove angolazioni utili ai tifosi che guardano le partite da casa, mentre microfoni disposti intorno al campo “cattureranno” il rumore delle strisciate sul parquet delle sneaker e il rimbalzone della spicchia da gioco arancione riponendoli come tutti siamo abituati a sentirli normalmente.

Oltre all'esperienza di Microsoft Teams, i tifosi potranno anche fare il tifo virtualmente usando l’app ufficiale della Nba, con gli “applausi virtuali” che appariranno sui maxischermi durante le pause tra quarti o contestuali ai timeout.

 

Dopo la partnership pluriennale siglata a inizio aprile tra il colosso di Redmond e la Nba per la fornitura pluriennale dei servizi cloud, AI e laptop del campionato di pallacanestro più popolare al mondo, l'iniziativa in questione rappresenta il primo segno tangibile della collaborazione,

 

Con l’Association che userà anche la piattaforma Azure per trasmettere, in live streaming e on-demand le partite, arricchendole con contenuti personalizzati.

 

LEGGI ANCHE:

- Ripartenza Nba: nessun positivo nella “bolla” Disney World Orlando

- Ripartenza NBA: i Lakers hanno firmato ufficialmente JR Smith

- Ripartenza Nba: salgono a 25 i giocatori positivi al coronavirus

- Nba verso la ripresa della stagione a luglio nella “bolla” Disney World