Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
    • Ricette
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 16 giugno 2021 - Aggiornato alle 14:19
Live
  • 14:19 | 3 curiosità che non sapevi su Courtney Cox
  • 14:15 | Luca Marinelli e Alessandro Borghi tornano a recitare insieme
  • 14:14 | Emma Stone, tutti i film dell'attrice
  • 14:08 | Corbezzolo: proprietà e utilizzo del frutto
  • 14:03 | Cosa sappiamo dell'incontro tra Putin e Biden a Ginevra
  • 14:00 | La storia di Zaky, studente a Bologna, incarcerato in Egitto
  • 13:59 | Nomi maschili: eccone alcuni tra i più bizzarri
  • 13:51 | Festa a tema Hollywood: cosa non deve mancare
  • 13:32 | Le donne che hanno vinto il Nobel
  • 12:58 | Marco Mengoni, nuovo singolo e due concerti negli stadi
  • 12:40 | I Negrita tornano con "La Teatrale Summer Tour": tutte le date live
  • 12:19 | Piano City Milano, il programma e gli artisti della decima edizione
  • 11:42 | The Beach Boys, in arrivo un cofanetto con 5 cd e 108 inediti
  • 11:30 | Brandy: cos'è e come prepararlo
  • 10:11 | De Paul vicinissimo all’Atletico Madrid
  • 10:02 | La chiusura dei procedimenti giudiziari contro i marò, in India
  • 09:50 | Oggi, 16 giugno, iniziano gli esami di maturità
  • 08:42 | Festa compleanno: idee e ricette per menù a base di pesce
  • 08:18 | Google, nel 2022 su Android disponibile il sistema “allerta terremoti”
  • 07:13 | YouTube: stop alle pubblicità su politica e gioco d’azzardo
Post “seriali” contro Sergio Mattarella online: 11 indagati Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella - Credit: Luigi Mistrulli / Fotogramma
INTERNET 13 maggio 2021

Post “seriali” contro Sergio Mattarella online: 11 indagati

di Redazione

Offese e altro rivolte al Presidente della Repubblica da una rete di estremisti con collegamenti in Russia

La procura della Repubblica di Roma, dopo aver avviato un’operazione su larga scala, ha iscritto nel registro degli indagati 11 persone provenienti da tutta Italia causa offese rivolte online nei confronti di Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica e di conseguenza più alta carica dello Stato.

Le indagini che hanno portato alla mossa sono state e sono ancora condotte dai Carabinieri del Ros). Le operazioni a cura dei Carabinieri del Raggruppamento operativo speciale (Ros) hanno interessato Roma, Torino, Bologna, Latina, Padova, Trento, Perugia e Verbania.

 

La vicenda trova origine in un approfondimento rispetto ad una serie di tweet, che ha in breve tempo ampliato la portata stanti le indagini nel merito Reparto Indagini Telematiche.

 

Dai post su Twitter le indagini hanno evidenziato una rete apposita, rendendo i cinguetti non isolati ma parte di una ben più problematica strategia con diverse persone coinvolte.

 

Nata dunque come una sorta di semplice verifica nel merito atta ad approfondire comportamenti lesivi e offensivi verso il Presidente della Repubblica senza che questo includesse ipotesi di vilipendio contro il Capo dello Stato, la vicenda ha assunto contorni diversi.

 

Dopo aver scavato, infatti, è emerso del torbido: una vera e propria strategia che unisce uno con l’altro i singoli tweet, con contenuti decisi prima per metterla in atto.

 

Tra gli indagati figura anche un docente universitario (per privacy nome e cognome o altre informazioni non sono state rese note tranne l’età, 53 anni) che avrebbe fatto da trait d’union fra le altre 10 persone e gruppi presenti sul social russo VKontatke di “stampo suprematista e antisemita”.

 

La vicenda non è finita, con perquisizioni e ulteriori indagini utili a scoprire eventuali legami sfuggiti che colleghino tra loro gli attivisti, un po’ come successo proprio sui social negli Stati Uniti prima dell’attacco armato alla democrazia (e al Congresso) risalente allo scorso 6 gennaio.

 

Difficile emerga una rete di simile portata, ma la rete è anche questo e a quanto pare gli interessati sono andati ben oltre alla pur legittima libertà di parola e pensiero, pur non configurando il reato di vilipendio nei confronti di una carica dello Stato: la più alta.

I più visti

Leggi tutto su News