TimGate
header.weather.state

Oggi 10 agosto 2022 - Aggiornato alle 09:00

 /    /    /  Un modo facile per capire se le tue password sono sicure
Un modo facile per capire se le tue password sono sicure

- Credit: Mangpor_2004 / Istockphoto

INTERNET05 ottobre 2019

Un modo facile per capire se le tue password sono sicure

di Lorenzo Barbarossa

Da provare su smartphone (o computer) con ;Chrome

 

Con il vostro smartphone, o con il computer, navigate sul web con Chrome, il browser di Google (di gran lunga il più diffuso al mondo)?

Allora sappiate che da qualche giorno Google ha introdotto un sistema semplice e molto rapido per verificare la sicurezza delle numerose password da voi memorizzate sui vari siti.

Potete provare questa velocissima procedura. Anche adesso.


Come verificare se una password è sicura o no (con Chrome)

Se Chrome è il programma che usate per navigare su Internet, di certo avrete memorizzato un gran numero di password. Ma sono davvero sicure?

Per saperlo, seguite questi passaggi. Ci vorranno pochi secondi:

1) andate su passwords.google.com;

2) a questo punto, può darsi che vi si chieda la vostra password Google (la stessa che usate, per esempio, per accedere a Gmail): digitatela;

3) toccate il tasto Controlla password;

4) il sistema passa in rassegna tutte le password memorizzate;

5) alla fine, ecco il risultato e la lista delle password non sicure.

 

Quali sono le password insicure

Nel risultato vedrete che ogni password poco sicura può appartenere a una di queste categorie:

  • Password compromessa: va cambiata subito. Google, coi suoi potenti mezzi, ha verificato che la password è stata pubblicata online. Qualcuno, oltre a voi, la conosce. Sì, nei luoghi più oscuri di Internet (il cosiddetto dark web) esistono siti dove gli hacker pubblicano elenchi di password che sono riusciti a scoprire. La vostra è in uno di quegli elenchi. Modificatela immediatamente.
  • Password riutilizzata: una password che avete utilizzato per più account. Sarebbe meglio che ognuno dei vostri account avesse una password diversa.
  • Password inefficace: una password troppo facile (esempio: “123456”, “abcde”, “password”, la vostra data di nascita o qualcosa che possa essere indovinato facilmente da un hacker). Meglio inventarsene una un po’ più complicata, se non volete correre rischi.