TimGate
header.weather.state

Oggi 07 luglio 2022 - Aggiornato alle 09:15

 /    /    /  Perché Elon Musk nonostante la sospensione comprerà Twitter
Perché Elon Musk comprerà Twitter dopo aver sospeso l'affare

Elon Musk- Credit: Patrick Pleul / Ipa-Agency.Net / Fotogramma

SOCIAL NETWORK16 maggio 2022

Perché Elon Musk comprerà Twitter dopo aver sospeso l'affare

di Federico Bandirali

Acquisto bloccato temporanemamente per riconteggiare gli account falsi. Un problema noto che cela il reale obiettivo

Elon Musk ha reso noto venerdì 13 maggio di aver deciso di sospendere temporaneamente l’acquisto di Twitter, comunque ancora al vaglio delle autorità competenti prima della finalizzazione dietro corrispettivo pari a 44 miliardi di dollari, per conteggiare e conoscere il numero esatto di account falsi, spam e bot registrati sul social. Ad ogni modo, alla fine l’operazione sarà completata, visto che a prescindere dall’esito il contratto sottoscritto dal CEO di Tesla è vincolante e non contempla questa possibilità, che invece potrebbe incidere sul prezzo.

 

L’editorialista di Bloomberg Matt Levine, per evidenziare come il vulcanico e imprevedibile ma geniale sudafricano, ha usato come titolo “Elon Musk Trolls Twitter”. Un modo per ribadire, nemmeno troppo velatamente, l’atteggiamento sempre imprevedibile dell’uomo più ricco del pianeta. Come detto, il contratto firmato da Musk è vincolante. Di conseguenza il futuro CEO ad interim del social è obbligato a finalizzare l’acquisizione, salvo stop imposti dalle autorità al momento non emerse.

 

- LEGGI ANCHE - Perché Elon Musk ha sospeso l’acquisizione di Twitter

- E ANCHE - Così Elon Musk è diventato il proprietario di Twitter

 

Giova però ricordare che Twitter stessa ha riconosciuto di aver sbagliato nel calcolare il numero di utenti attivi quotidianamente negli ultimi tre anni a margine del documento riferito al primo bilancio trimestrale del 2022, spiegando come sono stati considerati account multipli appartenenti a un solo utente.

 

La miccia che ha portato Musk a sospendere tutto, visto che in effetti una clausola contrattuale nel merito c’è anche se di difficile applicazione. Qualora l’errore nel conteggio determini un “Material Adverse Effect” (effetto avverso materiale) per la società, determinando una corposa riduzione del valore di Twitter (abitualmente il 40% è la soglia minima, e nel lungo periodo), l’affare potrebbe saltare.

 

Ma l’ipotesi tale resterà, visto che le autorità hanno in mano documenti datati anni addietro dove viene esplicitata la possibilità che la piattaforma abbia il 5% di profili falsi. E, non a caso, gli analisti statunitensi (e non) e persone coinvolte nella trattativa, indicando che lo scopo della mossa sia il più banale: trattare il prezzo e ridurlo.

 

Anche se la penale in caso di mancato acquisto è pari a 1 miliardo di dollari, che rispetto al patrimonio personale e al valore dell’operazione per Musk sarebbero come centesimi per i comuni mortali.

 

Penale che comunque non pagherà, dato che dopo aver annunciato la sospensione il CEO e founder di Tesla e Spacex ha ribadito di voler completare l’acquisto. Con la questione degli account “falsi” tirata fuori, a logica, per spendere meno e, magari, liberarsi di qualche socio della cordata che lo sostiene nell’operazione per comprare Twitter e toglierlo dal listino azionario.