TimGate
header.weather.state

Oggi 21 maggio 2022 - Aggiornato alle 01:00

 /    /    /  Perché Elon Musk ha sospeso temporaneamente l’acquisizione di Twitter
Perché Elon Musk ha sospeso l’acquisizione di Twitter

Elon Musk- Credit: Craig Bailey / IPA / Fotogramma

SOCIAL NETWORK13 maggio 2022

Perché Elon Musk ha sospeso l’acquisizione di Twitter

di Federico Bandirali

Per il CEO di Tesla è necessario riconteggiare gli account falsi, ma l'affare non è in discussione

Colpo di scena clamoroso nella finalizzazione da parte di Elon Musk  dell’acquisto di Twitter, con il CEO di Tesla e SpaceX ad annunciare che il procedimento è “temporaneamente sospeso” per sua decisione. La sospensione durerà finché non sarà confermato il numero stimato di account falsi o spam attivi, che secondo l’ultimo bilancio del social sarebbero 229 milioni, ovvero circa il 5% di tutti gli utenti.

 

Ad annunciare lo stop lo stesso Musk proprio su Twitter, con citazione di un articolo pubblicato dall’agenzia stampa internazionale Reuters lo scorso 2 maggio. “L'accordo di Twitter è temporaneamente sospeso in attesa di dettagli a supporto del calcolo che gli account spam/falsi rappresentino effettivamente meno del 5% degli utenti”, ha infatti cinguettato il geniale sudafricano.

 

Che non ha gradito, evidentemente, il fatto che nella redazione del bilancio del primo trimestre del 2022 il social abbia scritto: “La nostra stima degli account falsi o spam potrebbe non rappresentare accuratamente il numero effettivo di tali account e il numero effettivo di account falsi o spam potrebbe essere superiore a quello stimato”.

 

- LEGGI ANCHE - Così Elon Musk è diventato il proprietario di Twitter

- E ANCHE - Elon Musk sarà il nuovo CEO di Twitter

 

Frase più che sufficiente per bloccare la finalizzazione dell’acquisto di Twitter, anche per via dei dati inaffidabili, come ammesso rispetto agli scorsi tre anni dalla precedente proprietà che ha sovrastimato il numero di utenti attivi. Una situzione giustificata con un presunto problema tecnico mai verificato.

 

Cosa non gradita per Musk, che oltre alla necessità di ampliare la libertà di opinione eliminando la moderazione, vuole fare altrettanto con i profili falsi, spam e bot. Sebbene, per tranquillizzare tutti, il miliardario sudafricano abbia poi chiarito con un tweet che l’acquisto di Twitter è solo in pausa e non saltato definitivamente.