TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 02:00

 /    /    /  Perché la Russia ha confermato il blocco di tutte le attività di Meta
Perché la Russia ha confermato il blocco di tutte le attività di Meta

Logo Meta- Credit: Davide Bonaldo / IPA / Fotogramma

RUSSIA-UCRAINA22 marzo 2022

Perché la Russia ha confermato il blocco di tutte le attività di Meta

di Federico Bandirali

Menlo Park giudicata "organizzazione estremista”  a causa della "non censura" sui social in Ucraina

Un giudice del tribunale di Tverskoy di Mosca ha deciso di bloccare le attività di Meta nel Paese considerandola “un’organizzazione criminale” sulla base delle scelte operate per la non censura rispetto all’incitazione alla violenza degli ucraini  verso i soldati russi su Facebook e su Instagram, valutata come “attività estremista” che conferma così il blocco dei due social già deciso in precedenza. Come riferisce il sito Interfax, il giudice Olga Solopova ha sentenziato “La corte ha deciso di accogliere la causa dell’ufficio del procuratore generale russo” senza aggiungere altro. Il divieto impedirà a Meta di fare affari o di aprire nuove filiali nel paese ed entrerà in vigore “immediatamente”, ma come in precedenza non include WhatsApp.

 

- LEGGI ANCHE - Perché la Russia bloccherà anche Instagram dal 14 marzo

- E ANCHE - Perché la Russia ha bloccato Facebook e Twitter

 

La scorsa settimana, Facebook e Instagram hanno delineato una politica di moderazione che consente agli utenti in Ucraina e in altri paesi dell'Europa orientale di invocare la violenza contro i soldati russi.

 

Le piattaforme di Meta inizialmente hanno detto ai moderatori di consentire i post con appelli alla morte del presidente russo Vladimir Putin e del presidente bielorusso Alexander Lukashenko, ma in seguito hanno dato un giro di vite che vieta esplicitamente gli appelli alla violenza contro i cittadini russi o qualsiasi capo di stato, secondo quanto riferito da Reuters.

 

- LEGGI ANCHE - Russia, Meta per Mosca sarebbe un’organizzazione estremista

- E ANCHE - Facebook, bloccate le pagine di media filogovernativi russi nell’Ue

 

“Riteniamo che le operazioni della società siano soggette a un divieto in relazione al suo impegno in attività estremiste”, ha affermato durante l’audizione del 21 marzo 2022 un funzionario del regolatore russo delle comunicazioni Roskomnadzor, con la procura generale a richiedere il divieto insieme ai servizi segreti (FSB).