TimGate
header.weather.state

Oggi 14 maggio 2022 - Aggiornato alle 19:05

 /    /    /  Il ritorno di Winamp: nuovo look e funzionalità innovative
Il ritorno di Winamp: nuovo look e funzionalità innovative

Il nuvo logo di Winamp- Credit: Sito ufficiale Winamp

TECNOLOGIA20 novembre 2021

Il ritorno di Winamp: nuovo look e funzionalità innovative

di Simone Colombo

Il vecchio player audio, dopo quasi 14 anni, sarà aggiornato e supporterà podcast e streaming

Proprio mentre Microsoft si prepara a lanciare un nuovo Media Player rivoluzionario come corredo al sistema operativo Windows 11, dalle pagine del sito ufficiale si legge che una nuova versione del vecchio e quasi scomparso Winamp verrà rilasciata a breve. Un software che ha segnato la storia della riproduzione musicale di MP3 dal lontano 1997, ma che dal 2007 in poi ha visto la versione 5.5 non ricevere ulteriori implementazioni significative e, stranamente, un update alla 6.0 annunciato ma mai arrivato. Ora, invece, qualcosa è cambiato, e le tempistiche per il lancio di un nuovo Winamp - con tanto di nuovo logo già visibile nella homepage del sito ufficiale – sembrano essere prossime.

 

- LEGGI ANCHE - Windows 11, in arrivo un nuovo Media Player

- E ANCHE - Player Editori Radio: l’app per l’ascolto gratis in digitale

 

“Sta accadendo qualcosa di grande. Stiamo realizzando Winamp per la prossima generazione. Non solo un aggiornamento, ma un vero rilancio. Il nuovo Winamp ti connette alla tua musica, ovunque tu sia. Ti avvicina agli artisti che ami. È la casa dei podcast musicali e delle stazioni radio che preferisci”, recita sempre il sito del software.

 

Chiarendo che la nuova versione non sarà solo l’ennesimo software di riproduzione dei file audio, ma più una sorta di portale multimediale che offrirà la possibilità di accedere a podcast, radio in streaming e a tutte le novità che si sono succedute in quasi 14 anni di pausa.

 

Progetto perfettamente coerente con gli obiettivi della società olandese Radionomy, che ha comprato il marchio di Winamp circa un lustro fa. E che, senza prendersi tempo, dopo l’annuncio ha già creato un link attraverso il quale si può chiedere di entrare nella fase “beta”. E tuttavia, la stessa al momento non è accessibile per molti (tutti?), rimandando invece a futuri aggiornamenti che verranno notificati quando saranno effettivamente disponibili.

 

Realisticamente, il look di Winamp sarà stravolto in tutte le sue parti rispetto al vecchio player, anche se per conferme nel merito e soprattutto per capire come cambierà l’app bisognerà necessariamente attendere notizie più esaustive rispetto al semplice annuncio arrivato a sopresa.