TimGate
header.weather.state

Oggi 05 luglio 2022 - Aggiornato alle 21:00

 /    /    /  TikTok Cina Hong Kong
TikTok rischia grosso nella guerra fredda tra Cina e Stati Uniti

- Credit: DisobeyArt/Istockphoto

TECNOLOGIA07 luglio 2020

TikTok rischia grosso nella guerra fredda tra Cina e Stati Uniti

di Roberto Pianta

L'app lascia Hong Kong (come Google e Facebook). Ma può ;sparire anche dagli Usa

 

TikTok lascerà Hong Kong: "Alla luce dei recenti eventi, abbiamo deciso di interrompere l’uso dell'applicazione TikTok a Hong Kong", ha detto un portavoce di TikTok alla Cnn.

 

Ma cosa c’entra TikTok con la guerra fredda tra Usa e Cina, e con le rivolte che da mesi agitano la città di Hong Kong?

 

La scelta di TikTok segue quanto già fatto dagli altri giganti tech statunitensi come Google e Facebook, che per evitare di dover rispettare le nuove leggi di Hong Kong sulla sicurezza, hanno preferito sospendere le attività.

 

Tali nuove leggi, infatti, prevedono che il governo e la polizia cinesi possano chiedere alle piattaforme social le informazioni riservate sugli utenti.

 

Nel panorama del digitale contemporaneo, TikTok è di certo un’app dalla storia anomala. È di proprietà dell’azienda cinese ByteDance, che ha sede a Pechino, ma è guidata da un amministratore delegato americano: Kevin Mayer, ex Disney, e pronto a conquistare i ricchi mercati occidentali.

 

Hong Kong, ex colonia della Gran Bretagna, è formalmente tornata cinese nel 1997, ma la città ha continuato a godere di una certa libertà rispetto al resto della Cina, anche per quanto riguarda il digitale. Qui internet non era censurata, gli abitanti potevano liberamente usare app come Facebook, Whatsapp e Google, da tempo vietate in Cina. Poi però sono arrivate le famigerate leggi sulla sicurezza, e la gente di Hong Kong ha cominciato a scendere in piazza.

 

Nel resto del mondo, e soprattutto in Europa e Stati Uniti, il successo della cinese TikTok sembra inarrestabile: da mesi è l’app più scaricata, e questo non piace troppo all’amministrazione Trump.

 

Perciò il ministro degli esteri Usa, Mike Pompeo, ha detto che gli Stati Uniti stanno "valutando" la messa al bando di TikTok e di altre applicazioni cinesi.

 

La settimana scorsa la popolosissima India ha vietato TikTok e altre app cinesi. TikTok così ha perso milioni di utenti (gli indiani che avevano installato TikTok erano più di 650 milioni). Se anche gli Usa seguissero la strada dell’India, per l’app più amata dai giovani potrebbe essere la fine.