TimGate
header.weather.state

Oggi 22 maggio 2022 - Aggiornato alle 19:00

 /    /    /  TikTok sta testando gli abbonamenti a pagamento
TikTok sta testando gli abbonamenti a pagamento

- Credit: Solen Feyissa / Unsplash

APP21 gennaio 2022

TikTok sta testando gli abbonamenti a pagamento

di Federico Bandirali

Come Instagram, per permettere ai creatori di monetizzare direttamente i contenuti. Ma il progetto è avvolto nel mistero

TikTok ha confermato di aver avviato i test per introdurre nel social gli abbonamenti, aprendo la strada ai creatori sulla piattaforma di video in formato breve per far pagare ai follower l’accesso ad alcuni dei loro contenuti, esattamente come fatto da Instagram il giorno prima. La notizia, riportata per la prima volta dal sito The Information , non ha trovato risposte dettagliate da parte del social, che al momento non ha condiviso informazioni su quando la nuova funzionalità potrebbe essere distribuita ai creatori, quanti lo stanno già testando o come potrebbe essere, concretamente, la dinamica “retributiva”

 

Il portavoce dell’azienda, Zachary Kizer, interpellato da diversi siti statunitensi ha affermato in una email come gli abbonamenti siano un “progetto che è stato testato”, aggiungendo che la società pensa “sempre a nuovi modi per portare valore alla community e arricchire l’esperienza degli utenti di TikTok”. Frase criptica a dir poco, ma questo è il solo commento della piattaforma nel merito.

 

Tornando alla novità degli abbonamenti, qualora adottata effettivamente rappresenterebbe l’ultima mossa di TikTok per aiutare i suoi creatori a monetizzare i loro contenuti. Il social, infatti, ha introdotto l’hub Creator Next con strumenti di monetizzazione e ha lanciato una funzione che permette di elargire mance ai creatori idonei lo scorso dicembre, dopo la consueta fase di test.

 

Il modo in cui TikTok aggiungerà i pagamenti diretti al creatore al modello di business di grande successo in essere è una sorta di grattacapo.Il principale vantaggio dell’app rispetto alla concorrenza è l’algoritmo , che decide quali contenuti mostrare nella sezione “Per Te” agli utenti.

 

Modalità che consente ai creatori di raggiungere gli utenti e trasformarli idealmente in iscritti. Ma se chi crea contenuti riserva quelli migliori per i suoi abbonati, evidentemente gli stessi non dovrebbero essere disponibili per alimentare l’algoritmo. Circostanza che, a sua volta, potrebbe ridurre il coinvolgimento, escludendo dal pubblico i non abbonati.

 

- LEGGI ANCHE - TikTok ora ha oltre un miliardo di utenti

- E ANCHE - Come funzionano gli hashtag su TikTok e come sceglierli

.

Questo non è un problema esclusivo di TikTok, ovviamente; tutte le piattaforme digitali che cercano di aiutare i creatori di contenuti e gli influencer a monetizzare i loro contenuti stanno provando a trovare il giusto bilanciamento tra coinvolgimento e opportunità di monetizzazione diretta per i creatori. Che devono essere in grado di prevedere per quali contenuti gli abbonati saranno disposti a pagare, e quelli che li aiuteranno a promuovere al meglio il proprio lavoro.