Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 05 dicembre 2020 - Aggiornato alle 12:00
Live
  • 14:45 | Addio al penultimo cane della regina Elisabetta
  • 12:00 | Kendall Jenner ha salvato la vita alla sorella
  • 11:25 | La Russia ha iniziato a somministrare il suo vaccino
  • 11:00 | Focaccia al farro con olive e rosmarino
  • 10:59 | L’Inter contro il Bologna per avvicinarsi alla vetta
  • 09:10 | Le 8 regioni che cambiano colore dal 6 dicembre
  • 06:00 | I titoli dei giornali di sabato 5 dicembre
  • 23:59 | Marc Marquez operato per la terza volta, 2021 a rischio
  • 21:04 | Prandelli, tre test negativi, può tornare ad allenare
  • 20:35 | Australian Open, nuovo inizio fissato per l’8 febbraio
  • 19:56 | Leclerc scommette su Russel in Bahrein
  • 19:27 | Biden e "i primi 100 giorni di mandato con la mascherina"
  • 18:48 | “Penguin Bloom”, l’atteso nuovo film targato Netflix
  • 18:30 | La regina Elisabetta e i furti dell’assistente
  • 18:15 | Sale e streaming: la nuova strategia della Warner Bros
  • 18:10 | Mariah Carey "salva" il Natale e canta "Oh Santa!" con Ariana Grande
  • 18:05 | Milan, tegola Kjaer: lesione al muscolo retto femorale
  • 18:03 | Giampaolo: 'Nel derby serve cuore e organizzazione'
  • 17:36 | I sacerdoti di Napoli: no allo stadio dedicato a Maradona
  • 17:35 | Torta salata con radici
Twitter contro la disinformazione: stop a deepfake e fake news - Credit: Jaap Arriens / IPA / Fotogramma
SOCIAL NETWORK E DISINFORMAZIONE 6 febbraio 2020

Twitter contro la disinformazione: stop a deepfake e fake news

di Federico Bandirali

Contenuti manipolati etichettati come falsi. Social compatti in vista delle presidenziali Usa

I social si schierano compatti contro la disinformazione: Twitter infatti, seguendo l'esempio di Facebook e YouTube (Google), ha finalmente deciso di non accettare la pubblicazione di contenuti manipolati in modo tale da risultare simili al vero e quindi ingannevoli (deepfake e fake news su tutti).

La piattaforma di Jack Dorsey ha infatti annunciato modifiche alla policy introducendo una serie di regole per contrastare la disinformazione in rete, anche e soprattutto in vista delle presidenziali Usa di novembre.

 

- LEGGI ANCHE - Google combatte i video deepfake creando un database

- E ANCHE - Twitter: basta pubblicità politiche

 

Il social dei cinguettii d'ora in avanti etichetterà come "falsi" i contenuti modificati e manipolati in modo evidente per alterarne il significato, poi condivisi con lo scopo di ingannare chi li vede. I deepfake, in questo senso, sono l'emblema di cosa intenda Twitter per manipolato, con la piattaforma di microblogging che ha comunicato come, in caso di generici rischi per la sicurezza, si riserva il diritto di rimuovere i tweet in questione.

 

Nella nota diffusa dalla società si legge come Twitter metterà una sorta di etichetta sui contenuti identificati come falsi, mostrando al contempo un avviso a chi intende ritwittarlo. E, per punire maggiormente i malintenzionati, la  degli stessi sarà minore, fornendo, inoltre, laddove sia possibile, informazioni utili a contestualizzare meglio i contenuti incriminati.

 

I contenuti falsi, leggasi fake news, verranno invece rimossi dal social qualora rappresentino un rischio fomentando gesti violenti di massa e disordini civili, se minacciano l'incolumità fisica e psichica di una persona o di un gruppo, se possono violare la privacy e la libertà d'espressione o, in ultimo, se rappresentano uno strumento per  lo stalking.

 

La stretta di Twitter segue di pochi giorni quella annunciata da YouTube, anche se la piattaforma più che introdurre nuove norme ha riaffermato la validità della propria policy sempre in vista delle presidenziali statunitensi, mettendo al bando i video manipolati o fuorvianti che potrebbero alterare le intenzioni di voto.

 

Prima di loro si era mossa Facebook, chiarendo a inizio gennaio come sul social blu i deepfake e, più in generale, i contenuti manipolati, non avranno ulteriore spazio. Con un doveroso distinguo a tutela dei contenuti falsi ma palesemente ironici o satirici, che saranno comunque ammessi.

 

Termita dunque con questo esito la fase di raccolta di feedback da parte di Twitter, che lo scorso novembre aveva "promesso" e "promosso" una sorta di sondaggio tra gli utenti per stilare le nuove regole in materia: meglio tardi che mai.

I più visti

Leggi tutto su News