Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 29 novembre 2020 - Aggiornato alle 15:00
Live
  • 14:47 | Gatti più piccoli del mondo: qual è la razza?
  • 14:40 | Film comici napoletani da vedere assolutamente
  • 14:38 | Lazio-Udinese 1-3, colpo dei friulani all'Olimpico
  • 14:31 | Quali sono i paesi che non festeggiano il Natale
  • 14:04 | Isabelle Huppert è la miglior attrice del secolo
  • 12:30 | Lonza Tonnata
  • 12:00 | Chrissy Teigen dalla parte di Meghan Markle
  • 11:56 | Alberi di natale 2020 le ultime tendenze
  • 11:19 | Napoli, contro la Roma maglia stile Argentina per onorare Diego
  • 11:15 | De Magistris annuncia fermata della metro dedicata a Maradona
  • 10:33 | YouTube e i nuovi termini di servizio: cosa cambierà per le pubblicità
  • 10:29 | L'interesse del Milan per Thauvin
  • 10:14 | Le ultime sul piano-vaccini in Italia
  • 10:00 | Chi è Guido Longo, il commissario alla sanità della Calabria
  • 10:00 | Chi è Lashana Lynch, la prima 007 donna
  • 09:55 | Lo scheletro di balena (di 3000 anni fa) scoperto in Thalandia
  • 09:53 | La vittoria del Verona a Bergamo (0-2)
  • 09:35 | Confindustria: Covid shock violento, in lockdown produzione -40%
  • 07:32 | Michael Jordan ha donato 2 milioni di dollari al Banco Alimentare Usa
  • 07:05 | Atalanta-Verona 0-2, decidono Veloso e Zaccagni
Twitter, Facebook e Instagram hanno rimosso un video di Trump Donald Trump - Credit: Kevin Dietsch/CNP/AdMedia/SIPA / IPA / Fotogramma
SOCIAL E POLITICA 6 giugno 2020

Twitter, Facebook e Instagram hanno rimosso un video di Trump

di Federico Bandirali

Il video di quattro minuti includeva immagini di George Floyd e manifestanti violando i diritti d’autore

La guerra ai social aperta da Donald Trump con un ordine esecutivo (l’equivalente di un decreto legge) controverso e in palese contrasto con il primo emendamento della costituzione statunitense prosegue incessante.

Twitter, origine del problema e sempre più puntuale nell’etichettare come fuorvianti o peggio  i cinguettii del Tycoon, si è subito schierata. 

 

- LEGGI ANCHE - Perché Trump vuole far chiudere Twitter (e altri social)

- E ANCHE - La guerra di Trump contro i social network

 

Ora anche Facebook sembra aver imboccato la stessa strada dopo le rimostranze dei dipendenti verso il CEO Mark Zuckerberg che ha preferito non intervenire sui post che incitavano chiaramente alla violenza del presidente dopo l’efferato omicidio del 46enne afroamericano George Floyd lo scorso 25 maggio, soffocato con un ginocchio da un agente di polizia di Minneapolis con un video integrale dell'accaduto che ha dato il là alle proteste di piazza negli Usa.

 

Sebbene la motivazione sia diversa, anche Menlo Park prende - in parte - posizione eliminando sia da Instagram che da Facebook, al pari di Twitter, un video di quasi quattro minuti con frame del defunto. Presa di posizione parziale, perché in realtà il vero motivo della rimozione del video p dovuta a reclami relativi al copyright.

 

Twitter ha disabilitato del tutti il video in questione, mentre Facebook e Instagram hanno rimosso i post contenenti il ​​video. Quando il presidente Trump ha obiettato alla rimozione del suo tweet definendola “illegale”, il CEO di Twitter Jack Dorsey non si è fatto certo pregare replicando: “Non è vero e non è illegale. Abbiamo rimosso il tweet perché abbiamo ricevuto un reclamo dal detentore dei diritti sul video, che violava il copyright”.

 

Stessa posizione di Facebook, che ha evidenziato come la violazione dei diritti d’autore sia conclamata e la conseguenza ovvia, stando alla policy di Instagram e del social blu.

YouTube, invece, non ha rimosso una versione diversa del video dalla sua piattaforma, poiché in quella pubblicata sulla piattaforma non ci sono i contenuti che violano il copyright, con oltre mezzo milione di visualizzazioni a partire dalla mattinata di sabato 6 giugno.

 

Non era chiaro chi avesse presentato il reclamo per violazione del copyright sul video, intitolato "Healing Not Hatred", che include immagini di manifestazioni di protesta per l’omicidio Floyd e una voce sovrapposta di un discorso di Trump stesso nel quale il Tycoon afferma: “la morte di George Floyd è stata una grave tragedia”.

 

Dopo il casus belli dei tweet sul voto a distanza del presidente statunitense etichettati come fuorvianti, non si spegne dunque la polemica tra la piattaforma di Jack Dorsey e Trump, mentre Google prende ancora tempo con YouTube e Facebook, per la prima volta, prende decisioni avverse al Tycoon.

 

LEGGI ANCHE:

- Negli Usa continuano le proteste per la morte di George Floyd

- Razzismo e ingiustizia sociale: cosa succede negli Stati Uniti

- Morte Floyd, Michael Jordan "arrabbiato": “Ne abbiamo abbastanza”

- Quando i video inchiodano i poliziotti violenti

- Spike Lee e il cortometraggio per George Floyd

I più visti

Leggi tutto su News