TimGate
header.weather.state

Oggi 06 agosto 2022 - Aggiornato alle 12:15

 /    /    /  Twitter, in arrivo nuove regole per la gestione delle crisi
Twitter, in arrivo nuove regole per la gestione delle crisi

- Credit: Ravi Sharma / Unsplash

SOCIAL NETWORK24 maggio 2022

Twitter, in arrivo nuove regole per la gestione delle crisi

di Samuele Ghidini

In modo da limitare la diffusione di fake news su calamità naturali, crisi sanitarie e guerre

Twitter, da tempo, ha una serie di soluzioni utili a impedire o quantomeno limitare la circolazione e la diffusione di fake news sul social. Ora, mentre l’acquisto della piattaforma da parte di Elon Musk resta in sospeso, la società fondata da Jack Dorsey ha annunciato una nuova policy specifica che troverà applicazione durante tutte le crisi: dalle emergenze sanitarie alle calamità naturali, passando ovviamente per i conflitti visto che, non a caso, la novità è emersa durante la guerra in Ucraina.

 

- LEGGI ANCHE - Twitter, nuove soluzioni per contrastare disinformazione e fake news

- E ANCHE - Tutte le ultime notizie sulla guerra in Ucraina

 

L’obiettivo delle nuove regole è celare i contenuti che potenzialmente possono avere gravi conseguenze per gruppi di persone vulnerabili nel mondo reale. Twitter, come noto, è tra le fonti a cui le persone attingono maggiormente durante i suddetti periodi per reperire informazioni, con il social utilizzato per leggere articoli recenti, trovare supporto, discutere civilmente e tenersi in contatto con amici e parenti.

 

Detto ciò, molte volte è impossibile (o quasi) marcare la differenza tra notizie vere e false, anche perché le conversazioni sulla piattaforma sono per loro natura fatte di commenti e risposte veloci, dando spazio e visibilità a tutto ciò che viene pubblicato.

 

Le nuove regole sono quindi state studiate appositamente per ridurre al minimo la visibilità delle fake news nelle diverse sezioni del social. Per stabilire se un’informazione è vera o meno, Twitter si appoggerà sulle attività di verifica da parte di diverse fonti pubbliche come giornalisti, investigatori indipendenti e organizzazioni no-profit attive nel prestare soccorsi umanitari.

 

I cinguetti identificati come fuorvianti non saranno comunque eliminati, ma Twitter apporrà e mostrerà un avvertimento utile a chiarire le ragioni che hanno portato il social a nascondere uno specifico contenuto.

 

Gli utenti, pertanto, non avranno limitazioni rispetto alla lettura dei predetti tweet cliccando su visualizza, ma i messaggi e i post in questione non avranno una platea di possibili lettori ampia a seguito dell’impossibilità di procedere nel lasciare like, retwittarli e condividerli.

 

La nuova policy sarà immediatamente in vigore per i contenuti che fanno riferimento alla guerra in Ucraina - o “operazione militare speciale” nella mistificazione dell’azione militare per voce del presidente russo Vladimir Putin -, e in un secondo momento interesserà anche altre tipologie di crisi.