TimGate
header.weather.state

Oggi 03 luglio 2022 - Aggiornato alle 20:18

 /    /    /  Twitter: tweet vocali disponibili per Android e Web nel 2021
Twitter: tweet vocali disponibili per Android e Web nel 2021

- Credit: MATHIEU PATTIER / SIPA / IPA / Fotogramma

SOCIAL NETWORK30 settembre 2020

Twitter: tweet vocali disponibili per Android e Web nel 2021

di Federico Bandirali

In arrivo anche le trascrizioni automatiche, mentre cresce il numero di utenti iOS che possono già usarli

Twitter ha deciso di ampliare la platea di utenti che possono utilizzare i nuovi tweet vocali, soluzione che permette di registrare un breve audio da includere in un cinguettio solo ai possessri di dispositivi Apple con sistema operativo iOS. La novità, invero, non è l’aumento del numero di utenti della piattaforma di microblogging che potranno beneficiare della funzione lanciata lo scorso giugno, bensì l’annuncio del possibile arrivo delle trascrizioni automatiche per gli stessi.

 

- LEGGI ANCHE - Twitter chiederà a tutti: “Hai letto l'articolo prima di ritwittare”

- E ANCHE - Ora Twitter lascia scegliere chi può rispondere ai propri tweet

 

Inoltre, la società di Jack Dorsey ha reso noto che nel 2021 i tweet audio saranno disponibili anche per device Android e nella versione Web della piattaforma. Senza le trascrizioni, i tweet vocali sono stati oggetto di critiche relative all’accessibilità, con Twitter che sta provando a metterci una pezza immediatamente annunciando la creazione di gruppi di lavoro dedicati per risolvere la questione.

 

Il social ha effettivamente dato vita a due nuovi team dedicati all'accessibilità il 2 settembre: uno per promuovere l'accessibilità all’interno dei servizi,l'altro focalizzato sull’accessibilità dell’azienda nel suo insieme.

 

Nel presentare pubblicamente i due gruppi di lavoro, Twitter ha anche reso qnoto di avere in programma l’introduzione di sottotitoli automatici per i cinguetti vocali entro “l’inizio del 2021”. Al momento, però, non è chiaro quando le trascrizioni degli audio tweet saranno realmente disponibili, con i media statunitensi che a precisa domanda non hanno ottenuto risposta alcuna.

 

Nel frattempo Twitter ha annunciato l’intenzione di testare i messaggi vocali “privati” in Brasile, dando un chiaro segnale della trasformazione in atto che renderà la piattaforma sempre più simile alle app di messaggistica istantanea, senza comunque perdere la componente “social”.