TimGate
header.weather.state

Oggi 04 luglio 2022 - Aggiornato alle 17:30

 /    /    /  WhatsApp, come funziona il nuovo Carrello per gli acquisti in chat
WhatsApp, come funziona il nuovo Carrello per gli acquisti in chat

Il Carrello in diverse schermate da smartphone- Credit: WhatsApp

APP13 dicembre 2020

WhatsApp, come funziona il nuovo Carrello per gli acquisti in chat

di Federico Bandirali

Permette di “unire” più prodotti in un unico ordine per semplifcare lo shopping “in-app”. E non solo...

Su WhatsApp è ora disponibile una nuova funzionalità dedicata allo Shopping, ovvero il Carrello ideata per consentire agli utenti di aquistare più prodotti da uno stesso venditore dalle chat dopo aver consultato i cataloghi delle attività presenti su “WhatsApp Business”. La novità permette di procedere all’acquisto direttamente nell’applicazione con un unico messaggio al venditore. Una sorta di “rivoluzione annunciata” per la piattaforma di messaggistica istantanea più usata al mondo (due miliardi di utenti) già lanciata su scala globale.

 

Piccola postilla: ad oggi in Italia sono poche le aziende con un account "business", e prima che la nuova modalità d’acquisto venga utilizzata davvero nel Belpaese ci vorrà tempo un po' di tempo, circostanza che non ne riduce certo il potenziale per le piccole e medie imprese nostrane.

 

A cosa serve e come si usa il Carrello per gli acquisti su Whatsapp

Come accade in molti altri store online, l’utente dopo aver consultato il catalogo dei prodotti di un venditore non dovrà più ripetere l’acquisto per ogni articolo, inserendoli invece nel Carrello (icona in alto a destra che lo raffigura) per poi procedere a comprare tutta la merce che ha deciso di comprare con un singolo ordine.

 

Per le transazioni - nonostante la crescente popolarità nel mondo dello shopping di WhatsApp - i pagamenti all’interno dell’app sono ancora in fase di sviluppo per gran parte del pianeta, visto che la funzionalità di pagamento della piattaforma dopo essere stata annunciata a inzio 2020 è stata introdotta recentemente in India e verrà ripristinata a breve in Brasile, unici due Paesi dove si può già utilizzare.

 

- LEGGI ANCHE - WhatsApp: in Brasile arrivano i pagamenti digitali attraverso l'app

- E ANCHE - Perché il Brasile ha sospeso i pagamenti digitali con WhatsApp

 

Questo passaggio di conseguenza in Italia richiederà tempo, utile a prepararsi per molte aziende, mentre la comodità del Carrello per effettuare un unico ordine è attiva, con i pagamenti che avvengono attravero le normali modalità senza appoggiarsi a “WhatsApp Pay”.

 

Inoltre, il crescente utilizzo di WhatsApp quale servizio per lo shopping ha portato la società controllata da Facebook ad annunciare investimenti importanti per sviluppare nuove funzionalità dedicate a negozi, aziende e commercio al dettaglio.

 

Tra queste, è in arrivo l’offerta di servizi di hosting alle aziende per gestire i propri ordini e i messaggi WhatsApp, oltre all’introduzione di nuove modalità attraverso le quali gli utenti/clienti potranno perfezionare gli acquisti direttamente dalla chat con il venditore sempre più semplicemente.

 

Perché WhatsApp Business punta sullo Shopping: i vantaggi per le PMI

Lo shopping non è la prima cosa che viene in mente quando si pensa al servizio di messaggistica di proprietà di Mark Zuckerberg, ma è diventato in breve tempo un “ambiente” sempre più sfruttato dalle piccole e medie imprese per vendere i loro prodotti.

 

Da fine ottobre, ogni giorno oltre 175 milioni di persone hanno utilizzato il servizio per inviare messaggi a un account WhatsApp Business e lo hanno fatto prevalentemente rivoglendosi alle PMI, stando a quanto dichiarato da Menlo Park.

 

- LEGGI ANCHE - WhatsApp Business, che cos'è e a che cosa serve

- E ANCHE - Su WhatsApp non ci sarà pubblicità

 

Le aziende, infatti, gestiscono direttamente la loro presenza su WhatsApp utilizzando la versione Business, che a luglio di quest'anno vantava oltre 50 milioni di utenti in tutto il mondo con un trend in continua crescita. Con la pademia destinata a far riscuotere sempre più successo al servizio nei prossimi mesi, rendendolo uno strumento di successo anche una volta tornati alla "normalità".