TimGate
header.weather.state

Oggi 22 maggio 2022 - Aggiornato alle 04:00

 /    /    /  WhatsApp Desktop cambierà look su Windows 11: ecco come
WhatsApp Desktop cambierà look su Windows 11: ecco come

- Credit: Rachit Tank / Unsplash

APP18 gennaio 2022

WhatsApp Desktop cambierà look su Windows 11: ecco come

di Samuele Ghidini

In fase di test una versione per computer dell’app, caratterizzata da un design coerente con quello del sistema operativo

Sul finire del 2021 si sono riscosse indiscrezioni relative allo sviluppo di una nuova versione dell’applicazione WhatsApp Desktop, ovvero quella installabile e fruibile da PC al pari di quella Web. La novità ha preso corpo settimana dopo settimana, con l’app che oltre ad offrire prestazioni migliori, dovrebbe essere rinnovata nella grafica per adeguarsi al nuovo design pensato da Microsoft per Windows 11. Arrivati a metà gennaio del 2022, le indiscrezioni trovano nuova conferma, con WhatsApp Desktop che dovrebbe adeguarsi al Fluent Design per proporre una user experience coerente con quella del nuovo sistema operativo, e qualche innovazione prettamente tecnica e impercettibile, se non nell’efficienza dell’app per gli oltre due miliardi del servizio di messaggistica di Meta sparsi per il mondo.

 

- LEGGI ANCHE - WhatsApp sta testando le trascrizioni dei messaggi vocali

- E ANCHE - Su WhatsApp si potranno ascoltare i vocali fuori dalle chat

 

Il nuovo look, come condiviso via Twitter dal ben informato e affidabile account @FireCubeStudios con alcuni screenshot, sembra effettivamente una soluzione ancora tutta da sviluppare, con la conseguenza che prima del debutto ufficiale bisognerà attendere qualche mese per deduzione.

 

 

Ad ogni modo, per quanti intendono rischiare e provare la nuova versione per PC di WhatsApp Desktop, è già disponibile per il download la versione Beta nel Microsoft Store, compatibile tanto con il nuovo sistema operativo della società di Redmond che con il “vecchio” Windows 10.

 

Trattandosi di una versione non “Stable”, ad ogni modo, oltre all’impossibilità di fruire di alcune funzionalità o di incontrare malfunzionamenti. il “rischio” implicito è di avere più problemi che altro, quindi il suggerimento è attendere il lancio ufficiale per evitare eventuali problematiche con assoluta certezza.