Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 30 novembre 2020 - Aggiornato alle 05:00
Live
  • 23:54 | Ecco la task force che gestirà il Recovery Fund in italia
  • 23:31 | La classifica delle città in cui si vive meglio nel 2020
  • 21:45 | David Lynch lavora a una nuova serie tv (per Netflix)
  • 21:20 | L'omaggio del San Paolo prima di Napoli-Roma
  • 21:13 | Chi è Arianna Gianfelici e perchè è stata sospesa da Amici
  • 20:00 | Cagliari-Spezia 2-2, Nzola riaggiuanta i sardi al 96'
  • 19:48 | F1 in Bahrein: Grosjean è salvo, ma che paura!
  • 19:31 | Il commosso omaggio di Lionel Messi a Maradona
  • 19:24 | Cesare Cremonini e la schizofrenia: "Così mi sono salvato"
  • 19:10 | Operazione Risorgimento Digitale: "Verso l’eccellenza digitale"
  • 18:49 | Ancora un rapper ucciso negli Usa, chi era Lil Yase
  • 18:30 | Dove trascorrerà il Natale la regina Elisabetta?
  • 18:14 | Com'è "Love Not War", il nuovo singolo di Jason Derulo
  • 17:35 | Federica Laviosa: chi è e che lavoro fa l'ex di Piero Chiambretti
  • 17:30 | Covid-19, calo dei decessi in Italia: 541 in 24 ore
  • 17:25 | Come si fa il riso soffiato in casa: la ricetta
  • 17:07 | Sotto inchiesta il medico personale di Maradona
  • 17:05 | “Star Wars”, è morto l’attore che impersonava Darth Vader
  • 17:03 | Il Milan batte la Fiorentina e allunga in testa
  • 16:28 | Le categorie di lavoratori più colpiti dalla pandemia
Su WhatsApp ora si possono silenziare le chat “per sempre” - Credit: Paul Hanaoka/Unsplash
APP 27 ottobre 2020

Su WhatsApp ora si possono silenziare le chat “per sempre”

di Federico Bandirali

La nuova opzione rimpiazza il “per un anno” 

 

Un diamante è per sempre, una chat di WhatsApp no.

O almeno, fino a pochi giorni fa era così. Ora, invece, l’app di messaggistica istantanea si è arricchita con una novità “logica”, ovvero la possibilità di silenziare le notifiche di una chat, “privata” o di gruppo, per sempre e non più solo per un anno.

 

- LEGGI ANCHE - WhatsApp, presto si potrà chiamare e videochiamare anche da pc

- E ANCHE - WhatsApp Business: arrivano acquisti e pagamenti in chat

 

Le opzioni relative alle notifiche restano infatti tre: 8 ore, una settimana e per sempre. Sparisce, invece, la scelta “un anno”, che di fatto era l’opzione per ammutolire definitivamente una conversazione virtuale fino all’abbandono del gruppo o all’eliminazione della conversazione in questione.

 

- LEGGI ANCHE - WhatsApp: come avere un suono di notifica diverso per un contatto

- E ANCHE - WhatsApp: con iOS stop alle notifiche dalle chat silenziate

 

L’opzione, già testata nei mesi scorsi dall’app di proprietà di Facebook, è diventata disponibile per tutti i possessori di dispositivi Android, e a breve anche gli utenti che usano un iPhone potranno beneficiarne.

 

E non solo, visto che sarà utilizzabile anche per chi collega il proprio account con WhatsApp Web, usando il PC come interfaccia al posto di un dispositivo mobile.

 

La logica della decisione è quasi lapalissiana: silenziare una chat per un anno senza volerla cancellare, di fatto significava decidere di farlo per sempre con la scadenza da rinnovare ogni 365 giorni.

 

In quest’ottica Menlo Park ha rotto gli indugi venendo incontro agli utenti che, per un motivo o per l’altro, non desiderano ricevere notifiche “moleste” e indesiderate, pur conservando traccia della conversazione

I più visti

Leggi tutto su News