TimGate
header.weather.state

Oggi 03 luglio 2022 - Aggiornato alle 19:00

 /    /    /  Con WhatsApp sarà più semplice inviare contenuti multimediali
Con WhatsApp sarà più semplice inviare contenuti multimediali

- Credit: pixabay

APP26 dicembre 2021

Con WhatsApp sarà più semplice inviare contenuti multimediali

di Federico Bandirali

Con una nuova funzione in fase di sviluppo, pensata per “un motivo specifico” non meglio precisato

Meta continua a sfornare novità che, a seconda della fase di sviluppo attuale, arriveranno su WhatsApp, l’app di messaggistica istantanea più popolare al mondo. Nello specifico, torna alla ribalta una funzionalità già presente in una delle tante versioni beta dell’applicazione, inerente modifiche grafiche prima di inoltrare file multimediali.

 

In una nuova Beta per dispositivi Android, sono infatti comparse nuove modifiche che “spiegano” meglio quelle presenti nella versione precedente. Il nuovo look, infatti, è stato pensato per agevolare gli utenti nel selezionare nuovi e differenti destinatari dei contenuti multimediali prima di inviarlo.

 

Inoltre, sarà consentito caricare il file in questione anche come update dello Stato dell’utente. Modificando l’interfaccia grafica, Meta si prefigge l’obiettivo di semplificare la condivisione di foto e video, permettendo agli utenti di scegliere destinatari diversi senza uscire dalle chat, in modo da migliorare la user experience.

 

La novità, ad ogni modo, è ancora in fase di sviluppo, e non fruibile nemmeno con la versione beta. E, sebbene il ben informato sito Usa WaBetaInfo nel mostrare l’anteprima attuale delle nuove schermate per device Android, è già noto che le medesime saranno disponibili anche per iPhone.

 

- LEGGI ANCHE - WhatsApp, in arrivo nuove opzioni per la privacy

- E ANCHE - WhatsApp nasconderà l’ultimo accesso per impostazione predefinita

 

Circostanza che rallenterà inesorabilmente le tempistiche per il debutto ufficiale della funzionalità. Che, come riferito dal sito statunitense, è stata pensata “per un motivo specifico”, evidentemente ancora da annunciare.