TimGate
header.weather.state

Oggi 30 settembre 2022 - Aggiornato alle 14:55

 /    /    /  Microsoft aggiornerà Windows 10 una volta all’anno
Microsoft aggiornerà Windows 10 una volta all’anno

- Credit: Bubble Pop / Unsplash

TECNOLOGIA18 novembre 2021

Microsoft aggiornerà Windows 10 una volta all’anno

di Simone Colombo

La modifica allinea le tempistiche a quelle di Windows 11, ma solo per l’introduzione di nuove funzionalità

Microsoft ha deciso di aggiornare Windows 10 con cadenza annuale, almeno per quanto concerne l’introduzione di nuove funzionalità, e non due con cadenza semestrale come invece accaduto fino ad ora. Il colosso di Redmond, dunque, dopo la release dell’update per il “vecchio” sistema operativo in distribuzione progressiva e globale risalente al 10 novembre scorso, ne lancerà uno nuovo nella seconda metà del 2022. Tempistica identica a quella utilizzata per Windows 11, che al pari del predecessore riceverà nuove funzionalità su base annua e non semestrale.

 

“Passeremo a una nuova cadenza di rilascio di Windows 10 per allinearci con quella di Windows 11, puntando sul rilascio di aggiornamento delle funzionalità annuale”, ha spiegato John Cable, responsabile dell'assistenza e della consegna di Windows della società guidata da Satya Nadella. Aggiungendo che “Il prossimo aggiornamento delle funzionalità di Windows 10 è previsto per la seconda metà del 2022”.

 

L'impegno di Microsoft per i futuri aggiornamenti delle funzionalità di Windows 10 arriva dopo che la società ha taciuto sui suoi piani durante la presentazione di Windows 11. Tuttavia, non è ancora chiaro cosa Microsoft porterà su Windows 10 in futuro. L’aggiornamento di novembre 2021, infatti, non porta con sé grandi novità, se non come unica caratteristica rilevante per gli utenti consistente nel supporto di calcolo della GPU (scheda grafica) nel sottosistema Windows per Linux (WSL).

 

Microsoft ha anche già iniziato a implementare il nuovo Microsoft Store per il nuovo OS sui dispositivi Windows 10 all’inizio di novembre. E gli occhi del gigante del software, sebbene focalizzati su Windows 11 come logico, non si distoglieranno dal suo predecessore fino alla fine del supporto ufficiale, prevista per il 14 ottobre 2025.

 

- LEGGI ANCHE - Microsoft interromperà il supporto per Windows 10 nel 2025

- E ANCHE - OneDrive, da marzo 2022 stop agli aggiornamenti per Windows 7 e 8

 

Con le nuove tempistiche, verosimilmente, vedremo due (massimo tre) aggiornamenti delle funzionalità di Windows 10 fino alla data indicata, ma non è probabile che siano realmente importanti e portatori di miglioramenti significativi. Microsoft, infatti, sta anche accelerando la distribuzione globale e progressiva di Windows 11.

 

“Sulla base dell’esperienza positiva di aggiornamento e dei riscontri degli utenti che abbiamo visto finora, stiamo anticipando i ritmi di distribuzione più rapidamente di quanto previsto, in modo da rendere disponibile per più persone il passaggio a Windows 11 se hanno dispositivi Windows 10 idonei”, ha concluso Cable.