TimGate
header.weather.state

Oggi 07 luglio 2022 - Aggiornato alle 03:00

 /    /    /  Windows 11, Microsoft punta tutto sulla qualità
Windows 11, Microsoft punta tutto sulla qualità

La schermata principale di Windows 11- Credit: Microsoft

SOFTWARE24 maggio 2022

Windows 11, Microsoft punta tutto sulla qualità

di Samuele Ghidini

A chiarirlo un top manager della società, che la indica come chiave per il successo del sistema operativo

Microsoft, dopo aver puntato decisamente forte su Windows 11 sin dal lancio avvenuto a inizio ottobre 2021 del nuovo sistema operativo, da allora ha sempre lavorato per migliorare funzionalità e dettagli della novità mettendo al centro, giustamente, la qualità. Stabilita la priorità, il colosso di Redmond ha proceduto in questo senso, e poco dopo metà maggio 2022 ha messo a disposizione di tutti gli utenti l’aggiornamento al nuovo Windows 11.

 

Ad affrontare il tema, in un intervento nel corso dell’evento “Computex 2022” a Taipei, uno dei manager di spicco della società, Panos Panay, che nella scala gerarchica è poco dietro al CEO di Microsoft Satya Nadella.

 

Questo il suo commento: “Windows 11 ha il rating più alto in termini di qualità ed è ciò che più conta per noi: qualità, qualità, qualità. Le persone che stanno già utilizzandolo, stanno scoprendo la qualità del prodotto, il che è semplicemente fantastico. Questo si traduce in soddisfazione, la più elevata mai registrata per ogni versione di Windows mai distribuita”.

 

Al momento, però, nonostante le parole entusiatiche nel merito provenienti della società di Redmond molti utenti sono parzialmente insoddisfatti di come Microsoft abbia lavorato sul nuovo sistema operativo.

 

- LEGGI ANCHE - Windows 11: nuove installazioni “ferme” anche ad aprile

- E ANCHE - Windows 11 sarebbe inutilizzabile sul 12% dei PC aziendali

 

Windows 11, infatti, è stato accolto tiepidamente principalmente a causa delle modifiche importanti alla già apprezzata interfaccia grafica di Windows 10, con alcuni elementi oggetto di critiche e pronte risposte del gigante del software, che rispetto al passato lavora sugli aspetti sottolineati dagli utenti alacremente, ascoltando suggerimenti come mai fatto in passato.

 

Il lavoro per “completare” Windows 11 non manca, ma dopo il cambio di rotta Microsoft continuerà su questa strada per aumentare adozioni e utenti del suo nuovo sistema operativo.