TimGate
header.weather.state

Oggi 23 maggio 2022 - Aggiornato alle 19:49

 /    /    /  Windows 11: ecco su quali PC si potrà installare
Windows 11: ecco su quali PC è possibile installarlo

La barra delle applicazioni di Windows 11 - Credit: Microsoft

TECNOLOGIA05 ottobre 2021

Windows 11: ecco su quali PC è possibile installarlo

di Simone Colombo

Ecco i requisiti hardware da soddisfare per scaricare l’aggiornamento gratuito da Windows 10

Con il lancio di Windows 11 in programma oggi, 5 ottobre 2021, anticipato a sorpresa da Microsft alla serata italina di lunedì, torna utile ricordare come l'aggiornamento gratuito da Windows 10 sarà solo per quanti possiedono un computer o un device con specifiche tecniche capaci di soddisfare i requisiti per passare al nuovo sistema operativo stando a quanto indicato dal gigante del software. Le richieste per effettuare l’upgrade sono state rimodellate dall’annuncio in poi modificandole, e ora è già tempo di capire cosa è necessario stando all’ultimo annuncio del colosso di Redmond per passare a Windows 11 gratuitamente.

 

- LEGGI ANCHE - Ecco come installare Windows 11 su tutti i PC

- E ANCHE - Windows 11 inizialmente non supporterà le app Android

 

Microsoft ha chiarito e ripetuto che alcune specifiche sono state introdotte per offrire un sistema operativo compatibile, affidabile, sicuro e privo di rischi rispetto alla user experience, evitando così problemi nel merito per PC datati. Ecco dunque le specifiche minime dei computer per ottenere Windows 11, con ulteriori dettagli consultabili sul sito ufficiale della gigante del software.

 

- Processore: almeno 1 GHz  con due o più core su un processore a 64-bit compatible o System-on-a-Chip (consulta la lista delle CPU approvate);

- RAM: 4 GB, come minimo;

- archiviazione: almeno 64 GB;

- Firmware: UEFI compatibile con Avvio Protetto;

- Trusted Platform Module: versione 2.0;

- Scheda video compatibile con DirectX 12 o versione successiva e driver WDDM 2.0;

- Schermo: ad alta definizione (720p) con una diagonale superiore a 9 pollici, 8-bit per canale di colore.

 

Ad ogni modo, per sapere se il proprio computer è già in grado di passare a Windows 11, il metodo più semplice resta utilizzare il tool Controllo Integrità PC che – una volta aperto – richiede solo di cliccare sul pulsante “Controlla ora” per ricevere quasi immediatamente riscontro rispetto alla possibilità o meno di effettuare l’aggiornamento ufficiale, senza passare per soluzioni non esattamente sicure e non coperte dal supporto di Microsoft in caso di problemi.

 

Qualora l’utente che passa a Windows 11 dovesse rendersi conto di non gradire il nuovo sistema operativo, per 10 giorni potrà tornare senza problemi a Windows 10 senza perdere file e dati. Passata questa scadenza, sarà comunque possibile reinstallare il vecchio sistema operativo, ma visto che si tratterà di una installazione pulita diventerà necessario fare prima un backup di dati e file.