Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 19 aprile 2021 - Aggiornato alle 15:35
Live
  • 16:11 | “Hermitage” è il nuovo album dei Moonspell, l’intervista
  • 16:10 | Spazio, l'elicottero Ingenuity della Nasa ha volato su Marte
  • 15:35 | Cos'è "Bauli in piazza" e chi sono gli artisti che hanno aderito
  • 15:35 | I giorni decisivi del Recovery Plan (Pnrr)
  • 15:20 | Quali tipi di plastica si possono riciclare?
  • 15:17 | I coreografi dei vip: chi sono i più famosi
  • 15:12 | 10 segnali per capire se le piaci
  • 15:05 | Lo smart working fa bene all'ambiente, dati e vantaggi
  • 15:03 | Perché si chiamano “soap opere”?
  • 14:55 | Kate Middleton è la vera erede del principe Filippo
  • 14:53 | Fabrizio De André, quali sono le canzoni più amate
  • 14:40 | Kanye West vorrebbe frequentare un’artista
  • 13:31 | L'apprensione internazionale per Navalny
  • 13:30 | Un terremoto scuote il calcio: ecco che cos'è la Super League
  • 13:05 | Economia italiana, la scommessa di Draghi sulla crescita
  • 13:00 | Paul McCartney, 12 artisti reinterpretano il suo ultimo album
  • 12:31 | L'iceberg più grande del mondo si è sciolto
  • 12:15 | Amici 20, i fan intervistano Martina: il video in esclusiva per TIM
  • 11:34 | Lo sfogo di Tiziano Ferro: "Il tour è cancellato" (video)
  • 11:15 | Casette da giardino, come e quali scegliere
Yahoo Answers - Credit: Jaimie Harmsen / Unsplash
INTERNET 7 aprile 2021

Yahoo Answers "scomparirà" dal 4 maggio 2021

di Redazione

Chiuderà un elemento che ha fatto la storia della Rete. E che non le appartiene più

Dopo Flash Player, anche un altro elemento degli albori di Internet è prossimo all’addio.

In questo caso non si tratta di un software ma di un servizio, ben noto ai navigatori di inizio millennio quando la ricerca di informazioni in rete iniziava ma non era affatto facile: Yahoo Answers.

Per chi non lo ha mai utilizzato ed è entrato in Internet dopo il 2010 circa, è difficile trovare una spiegazione esauriente per descrivere Yahoo Answers, se non nella logica di un'anteprima di Google.

Tempi nei quali i motori di ricerca rispondevano a logiche diverse e vigeva il principio secondo cui tutto il materiale digitalizzato contenente informazioni dovesse essere necessariamente schematizzato e poi catalogato, etichettato e prevedere la partecipazione attiva degli utenti per arricchire i contenuti.

Yahoo Answers, almeno in parte, rispondeva a questa logica: un insieme di domande e risposte su svariati argomenti, poste da una persona e contestate – con più o meno ilarità e/o serietà dagli altri.

Una macro-contenitore delle attuali FAQ, ma create dagli utenti con una visione del Web ancora partecipativa e collaborativa a cui si ispira ancora Wikipedia ma che, contrariamente ai desiderata, non è quello che la Rete è diventata.

 

Stringata la comunicazione di Yahoo nel merito con apposito banner: “Dal 20 aprile 2021 Yahoo Answers sarà fruibile in modalità di sola lettura, dunque non sarà più possibile inserire domande o rispondere. Il 4 maggio, il servizio sarà definitivamente disattivato dopo 16 anni di attività ed i contenuti non saranno più accessibili. Pochi giorni a disposizione, dunque, per chi volesse conservare qualcosa per futura memoria, magari scaricando i propri stessi contenuti attraverso l’apposito servizio di download”.

 

- LEGGI ANCHE: Flash Player “chiude” e Adobe chiede di disinstallarlo da Windows 10

- E ANCHE: Windows 10 ora elimina automaticamente Flash Player

 

Un servizio ormai obsoleto di cui non si sentirà la mancanza, finito nel dimenticatoio e ormai inutile. Ma l’addio, almeno per chi ha conosciuto il Web ai suoi esordi, sarà comunque denso di ricordi virtuali a prescindere dalla mole di contenuti che scompariranno. Anzi, questo aspetto è forse la nota più positiva dell’arrivederci definitivo a Yahoo Answers.

I più visti

Leggi tutto su News