TimGate
header.weather.state

Oggi 09 agosto 2022 - Aggiornato alle 23:06

 /    /    /  YouTube e la lotta contro le fake news su Covid e vaccinazioni
YouTube, stretta contro le fake news su Covid e vaccini

- Credit: CardMapr / Unsplash

SOCIAL NETWORK15 marzo 2021

YouTube, stretta contro le fake news su Covid e vaccini

di Federico Bandirali

Il social ha rimosso 30mila tra video e canali dediti alla disinformazione in sei mesi. Ecco perché

La luce in fondo al tunnel della pandemia, per quanto parziale e preceduta da nuove restrizioni per frenare l’avanzata del virus Sars-CoV-2 varianti incluse, appare sempre più vicina con la disponibilità di vaccini in Europa destinata ad aumentare dopo gli stenti iniziali e il via alla campagna vaccinale di massa previsto per aprile. In una fase simile, non è solo importante ma necessario che l’informazione sui vaccini sia affidabile, puntuale e precisa senza cadere nella trappola dei contenuti tesi solo a generare visualizzazioni (e ricavi) con titoli sensazionalistici e contenuti quantomeno discutibili.

 

- LEGGI ANCHE: YouTube ripristinerà il canale di Trump, quando dipenderà da lui

- E ANCHE: YouTube mostrerà informazioni autorevoli sui vaccini per il Covid

 

Una vera e propria impresa che non riesce del tutto, lasciando ampio spazio ai problemi causati dal diffondersi di disinformazione e alle conseguenti ripercussioni a dir poco negative nel mondo reale, capaci di superare anche le stime più pessimistiche.

 

Stante questa premessa, le “pulizie di primavera” della piattaforma fatte da YouTube rispetto a tanti canali e video, assume un valore ancor più rilevante vista la popolarità del social di condivisione video, nel quale le teorie del complotto e pindariche dimostrazioni scientifiche tese a negare o sminuire efficacia dei vaccini e severità della pandemia da Covid trovano dunque meno spazio rispetto alla moltitudine che lìha popolata degli ultimi mesi.

 

La piattaforma di Google, secondo quanto riferisce il sito Usa Axios, ha quindi messo in piedi una maxi-operazione contro la disinformazione a supporto della normale moderazione con risultati purtroppo eclatanti.

 

In 6 mesi, infatti, sono stati rimossi 30 mila tra video e canali collegati prevalentemente alla Covid-19 e ai vaccini, spianando la strada agli ambiziosi obiettivi della campagna vaccinale pianificata dal neo presidente statunitense Joe Biden, eliminando tutto ciò che mira solo a generare panico, paura e confusione da YouTube.

 

- LEGGI ANCHE - Le ultime news sul coronavirus, in Italia e nel mondo

- E ANCHE - YouTube: video di fonti verificate sul coronavirus in homepage

 

Una portavoce del social ha spiegato al sito Usa che secondo recenti sondaggi vi sia una correlazione diretta tra il 30% di cittadini statunitensi dubbiosi sui vaccini e la loro esposizione a contenuti complottisti e fake news.

Che diventano quindi l’avversario da battere per conquistare fiducia e procedere con le vaccinazioni, per ora unica luce in fondo al maledetto tunnel pandemico assieme agli attesi anticorpi monoclonali “evoluti” rispetto a quelli già autorizzati.

 

E in questo YouTube si tira fuori dal coro degli scettici, togliendo loro voce e spazio per esibirsi in pindarici spettacoli realizzati da sceneggiatori il cui unico obiettivo è rappresentato dai ricavi generati con contenuti falsi e misitificanti.