TimGate
header.weather.state

Oggi 25 settembre 2022 - Aggiornato alle 13:00

 /    /    /  YouTube mostrerà informazioni autorevoli sui vaccini per il Covid
YouTube mostrerà informazioni autorevoli sui vaccini per il Covid

- Credit: CardMapr / Unsplash

TECNOLOGIA18 novembre 2020

YouTube mostrerà informazioni autorevoli sui vaccini per il Covid

di Federico Bandirali

Con pannelli sotto i video o le ricerche “pertinenti” che rimandano a fonti attendibili

Dall’inizio del 2020 YouTube, piattaforma di condivisione video di proprietà di Google a dir poco popolare in tutto il globo, ha cominciato ad inserire dei nuovi “pannelli informativi” a corredo dei video e delle ricerche sul coronavirus SARS-CoV.2, in modo da reindirizzare gli utenti verso fonti autorevoli in modo da contrastare la disinformazione sulla patologia Covid-19. Ora, mentre il lavoro sui vaccini per il Covid sta restituendo i risultati sperati, la società a tempestivamente deciso di modificare i "pannelli" inserendo collegamenti alle informazioni sulla vaccinazione.

 

Si tratta, evidentemente, di una piccola modifica a quello che era già un piccolo intervento nella battaglia contro la disinformazione online. Per i video pertinenti, il pannello ora indicherà agli spettatori come “conoscere i progressi dei vaccini”, collegandosi a fonti come l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e i centri di controllo e prevenzione per le malattie statunitense (CDC).

 

I nuovi panel hanno già iniziato a comparire nelle ricerche e nei video, almeno negli Stati Uniti secondo quanto riferisce il sito CNET, con il lancio globale della novità atteso nel volgere di pochi giorni.

 

A prescindere dalla posizione individuale rispetto al vaccino (o, meglio, vaccini) per il Covid e non solo, l’idea di YouTube sembra azzeccata, ovvero informare “asetticamente” senza intervenire nel merito, almeno fino a quando per sostenere argomentazioni evidentemente diverse verranno utilizzate fake news e altre notizie fuorvianti.

 

- LEGGI ANCHE - Le ultime news sul coronavirus, in Italia e nel mondo

- E ANCHE - YouTube: video di fonti verificate sul coronavirus in homepage

 

YouTube, infatti, sarà sicuramente un vettore principale per la disinformazione nel merito e teatro di scontri “virtuali”, con la piattaforma che però non si è disimpegnata particolarmente bene rispetto alla diffusione di video intrisi di fake news rispetto all’esito elezioni statunitensi.