Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 28 febbraio 2021 - Aggiornato alle 20:00
Live
  • 23:45 | Festa della donna, regali
  • 19:00 | Basket, Serie A: tutto facile per Milano, Fortitudo stesa 98-72
  • 17:00 | Maria Borrallo: la baby sitter dei tre principini
  • 15:59 | Come si forma il petrolio
  • 15:42 | Le 10 superstizioni italiane più strane
  • 15:36 | La giornata mondiale del complimento, data e frasi
  • 15:24 | A che punto sono le vaccinazioni Covid-19 in Italia
  • 14:41 | Gisele Bündchen e l’amore per Tom Brady
  • 13:59 | "Il farmacista", ecco la canzone di Max Gazzè in gara al Festival
  • 13:44 | Che fine ha fatto Avril Lavigne?
  • 12:49 | Vela, Coppa America rinviata. Forse si parte mercoledì 10 marzo
  • 12:12 | Second hand, come ridare vita all'usato
  • 12:05 | I nuovi colori delle regioni da lunedì 1° marzo
  • 12:00 | Torta Jolanda
  • 11:59 | Buckingham Palace non approva le parole di Harry
  • 11:29 | Sebastian Stan: età, vita privata e carriera
  • 11:00 | La Sardegna passa in zona bianca
  • 10:48 | La sconfitta della Lazio a Bologna (2-0)
  • 10:17 | Il (meraviglioso) carro cerimoniale ritrovato a Pompei
  • 10:06 | L’autorizzazione del vaccino Johnson&Johnson negli Usa
YouTube, cosa sono e come funzionano le nuove pagine per gli hashtag - Credit: NordWood Themes / Unsplash
INTERNET 23 gennaio 2021

YouTube, cosa sono e come funzionano le nuove pagine per gli hashtag

di Federico Bandirali

Mostreranno i video che lo includono e quelli pertinenti in vari modi. Ma l’algoritmo è “strano”...

Gli hashtag, diventati popolari grazie a Twitter e poi “irrinunciabili” dopo il successo di Instagram, sono ormai irrinunciabili per qualsiasi piattaforma fungendo da "indice" degli argomenti e semplificando la ricerca di contenuti sugli stessi e quelli collegati in Rete.

Sbarcati su tutti i social, ma anche su siti e forum, adesso il simbolo del cancelletto a precedere le parole diventa disponibile in modo più capillare sulla piattaforma di condivisione video per eccellenza, ovvero Youtube, che ne ha ampliato l’uso creando delle apposite pagine dedicate.

Questo per consentire agli utenti di visualizzare una lista di video pertinenti rispetto a un dato argomento, con margini per ulteriori implementazioni.

 

Invero, come accennato, il # a precedere parole o brevi frasi non rappresenta una novità in senso stretto per la piattaforma, visto che cercando un hashtag o cliccando su uno di quelli che compaiono nelle descrizioni da parte di chi ha pubblicato un determinato video – ammesso che la persona ne faccia uso -, YouTube restituiva come risultati i video collegati allo specifico hashtag al pari di quelli che trattavano lo stesso argomento.

 

- LEGGI ANCHE: Gli sforzi di YouTube per limitare i commenti offensivi

- E ANCHE:  YouTube e il ritorno alla moderazione “umana” dei contenuti

 

Ora, con la nuova “hashtag landing page“, se l’utente ne seleziona uno vedrà comparire una pagina dedicata che include video con la medesima “etichettatura”, con quelli “migliori” che come spiegato dalla società appariranno nella parte superiore in una sorta di classifica.

 

Tuttavia, le dinamiche che guidano l’algoritmo di YouTube sono un mistero, e nella “classifica” in ordine assolutamente casuale compaiono video recenti o pubblicati diversi anni fa, con la popolarità e le visualizzazioni che non possono fare da discriminante visto che sono incluse clip che ne hanno ottenute davvero poche in molti anni.

 

Ad ogni modo, in attesa di miglioramenti, la pagina dedicata in questione è accessibile solo e soltanto cliccando sull’hashtag eventualmente presente nella descrizione di un video oppure digitando l’indirizzo specifico (tipo https://www.youtube.com/hashtag/trump), mentre è già noto che a breve si potrà visualizzare la pagina anche attraverso ricerche per “cancelletto”.

 

Forse non serviva specificarlo eppure Youtube ha preferito farlo: non ci sono pagine per contenuti che sono stati dopo violazione delle regole. Così, usando hashtag “bloccati” dai moderatori per diversi motivi, non comparirà nessun video.

 

A questo punto, però, i creators hanno un problemino in più dovendosi calare in altre realtà social e selezionare hashtag capaci di attrarre visitatori e monetizzare le visualizzazioni.

I più visti

Leggi tutto su News