• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 25 gennaio 2022 - Aggiornato alle 21:00
News
  • 18:16 | Tennis, Malagò: Berrettini orgoglio azzurro, Goggia ci proverà
  • 18:11 | Udinese, ricorso respinto: resta il ko con l'Atalanta
  • 18:07 | Crisi ucraina, torna la “politica di potenza”
  • 16:43 | Feste a Downing Street, indaga la polizia: bufera su Johnson
  • 15:31 | Australian Open, Berrettini sfiderà Nadal in semifinale
  • 15:02 | Drammatico sbarco a Lampedusa
  • 13:18 | Juventus-Vlahovic accordo in chiusura. Per Sky a 75 milioni
  • 13:15 | Vlahovic verso la Juventus, striscioni di insulti a Firenze
  • 11:26 | Con Vlahovic alla Juve, la Fiorentina si butta su Cabral del Basilea
  • 11:22 | L’Inter ci prova per Gosens
  • 10:53 | In arrivo una modifica della quarantena alle elementari
  • 10:42 | La classifica delle città più care d'Italia
  • 10:29 | Il Milan ha preso il giovane attaccante Marko Lazetic
  • 10:07 | I 35 convocati per lo stage azzurro
  • 10:00 | Fascia d'età 5-11 anni: come vanno le vaccinazioni
  • 09:52 | Per la prima volta in 3 mesi sono calati i positivi totali
  • 09:38 | Omicron, potremmo aver raggiunto il plateau della curva
  • 09:15 | Tragedia fuori dallo stadio in Coppa d’Africa
  • 08:55 | La Fiorentina apre alla cessione di Vlahovic: c’è la Juve
  • 08:45 | Coppa d'Africa, Comore con 3 portieri positivi, difensore in porta
YouTube pubblicherà i dati relativi al numero di video rimossi - Credit: NordWood Themes / Unsplash
TECNOLOGIA 8 aprile 2021

YouTube pubblicherà i dati relativi al numero di video rimossi

di Redazione

Con un una nuovo dato nei report trimestrali: la percentuale di visualizzazioni per le clip che violano le norme

YouTube rende disonibile un rapporto – come consuetudine con cadenza trimestrale – inerente il rispetto delle sue norme, aggiungendo quanti tra canali, video e commenti sono stati eliminati dalla piattaforma e per quale motivo.

In quello ancora in fase di elaborazione, comparirà anche una nuova metrica – Violative View Rate (VVR) – utile per stimare in percentuale quante visualizzazioni hanno avuto i video che contravvengono alle regole di YouTube.

 

- LEGGI ANCHE: YouTube, novità per genitori e account dei figli minorenni

- E ANCHE: Gli sforzi di YouTube per limitare i commenti offensivi

 

Dall’introduzione dei predetti rapporti, datata 2018, emerge come siano stati rimossi più di 7 miliardi di commenti e la modica cifra di 83 milioni di video. Con i sistemi di intelligenza artificiale e machine learning, la piattaforma posseduta da Google ha eliminato il 94% dei predetti elementi in automatico, e il 75% degli stessi ancor prima del raggiungimento di dieci views.

 

La metrica in questione, invero, è utilizzata dal 2017, ma dopo 4 anni comparirà nel consueto report pubblicato ogni 3 mesi. Al momento, il numero di visualizzazioni per video contrari alle regole è di 16-16 su 1.000, ovvero una percentuale compresa tra lo 0,16 e lo 0,18%.

Rispetto al 2017 il miglioramento è circa del 70%, certificazione di come la rimozione automatica funzioni bene (eufemismo).

 

Tornando al Violative View Rate, si tratta di un indicatore che mostra la celerità con cui YouTube rimuove i contenuti prima che gli stessi vengano visualizzati. È evidente, infatti, come tra un video che resta disponibile per un lasso di tempo breve ottenendo 50 visualizzazioni e uno che, in meno ore, ne genera migliaia ci sia un abisso in termini di diffusione capillare dello stesso.

 

Il VVR, chiaramente, può essere modificato nel medio-lungo periodo per via di cambiamenti delle regole del social, ma sebbene lo scopo sia offrire un servizio qualitativamente migliore, appare chiaro come diversi utenti (quelli che postano video in chiara violazione della policy in primis), potrebbero avere un’opinione assai diversa rispetto alle imposizioni di YouTube.

I più visti

Leggi tutto su News