TimGate
header.weather.state

Oggi 12 agosto 2022 - Aggiornato alle 11:45

 /    /    /  YouTube: stop alle pubblicità su politica e gioco d’azzardo
YouTube: stop alle pubblicità su politica e gioco d’azzardo

- Credit: NordWood Themes / Unsplash

tecnologia16 giugno 2021

YouTube: stop alle pubblicità su politica e gioco d’azzardo

di Federico Bandirali

Insieme a quelle di alcolici e farmaci vendibili dietro prescrizione medica, non compariranno più in homepage

YouTube ha deciso di non accettare più inserzioni che pubblicizzano alcolici, gioco d’azzardo, politica e “termini relativi a farmaci soggetti a prescrizione medica” che venivano poi mostrate nella homepage della piattaforma. Google, proprietaria della piattaforma di condivisione video, ha specificato che le limitazioni sul tipo di spot visualizzati in homepage dovrebbero contribuire a migliorare l’esperienza degli utenti su YouTube.

 

Lo slot pubblicitario in homepage (masthead, ndr) è una delle prime cose che gli utenti vedono quando aprono YouTube, quindi è logico che escludendo gli annunci su alcol o gioco d’azzardo e simili la piattaforma diventi più inclusiva.

 

Per quanto riguarda la politica, la scelta sembra determinata dalla volontà di evitare polemiche sull’argomento e finirvi al centro, come quando l’ex presidente statunitense Donald Trump ha invaso di pubblicità elettorali la piattaforma durante le votazioni del novembre 2020.

 

- LEGGI ANCHE: YouTube "invaso" da spot di Trump durante il voto per le presidenziali Usa

- E ANCHE: YouTube ripristinerà il canale di Trump, quando dipenderà da lui

 

Secondo la pagina di supporto degli annunci di YouTube, gli spot in questione possono “avere un’enorme copertura”, tuttavia d’ora in avanti l’amplificatore social non sarà più disponibile per le persone che desiderano fare pubblicità in homepage.

 

Per anni Big-G ha provato a bilanciare le sue regole per determinare che spot mostra o meno, e di recente ha bloccato gli annunci che usavano l'incitamento all'odio per promuovere disinformazione politica e teorie del complotto sulla pandemia da Covid-19.