TimGate
header.weather.state

Oggi 06 luglio 2022 - Aggiornato alle 06:00

 /    /    /  Adolescenti e social network: qual è il ruolo dell'educatore?
Adolescenti e social network: qual è il ruolo dell'educatore?

Mamma e figlio con smartphone- Credit: Pexels

SOCIAL E INFLUENCER25 maggio 2022

Adolescenti e social network: qual è il ruolo dell'educatore?

di Francesca Ceriani

Educare ai tempi dei social network: qualche consiglio ai genitori

Adolescenti e social network: il ruolo dell’educatore

Fosse per loro, vivrebbero giorno e notte con lo smartphone in mano. Educare un figlio adolescente ai tempi dei social network non è un’impresa semplice. Il web è diventato ormai una parte integrante delle famiglie e i genitori devono farci i conti quotidianamente.

 

La relazione tra i figli e mamma e papà non possono esimersi dal confronto costante con la tecnologia e con i social network. Il ruolo dell’educatore, però, deve essere chiaro. Sebbene la tecnologia possa essere utile (con gli smartphone, per esempio, si possono ‘rintracciare’ i figli), l’educatore ha il ruolo di controllare l’attività dell’adolescente sul web.

 

I genitori devono quindi affiancare i figli il più possibile nella scoperta di Internet e dei social, spiegando loro i rischi e i pericoli che si celano in rete. Il ruolo dell’educatore, quindi, è quello di educare i figli a un uso consapevole di Internet.

Adolescenti e social network: qualche consiglio

Facile a dirsi, più difficile a farsi. Spesso, infatti, i figli non vogliono che i genitori stiano loro accanto quando usano i social. L’educatore, per riuscire a entrare in contatto con l’adolescente, deve cambiare il modo di approcciarsi, informandosi sull’uso della tecnologia e stando al passo con i tempi.

 

Fondamentale, poi, dare dei tempi per l’uso dello smartphone e per la navigazione sui social, stando attenti a quello che i ragazzi vedono, come si muovono, cosa visitano. Infine, è importante dare il buon esempio: se l’adolescente vede mamma e papà passare molto tempo davanti allo schermo, si sentirà in diritto di comportarsi allo stesso modo.