TimGate
header.weather.state

Oggi 06 ottobre 2022 - Aggiornato alle 06:00

 /    /    /  Instagram: com'era prima e com'è oggi. Le differenze
Instagram: com'era prima e com'è oggi. Le differenze

Uno smartphone con l'app di Instagram- Credit: Pexels

SOCIAL E INFLUENCER27 luglio 2022

Instagram: com'era prima e com'è oggi. Le differenze

di Francesca Ceriani

Instagram è nato nel 2010: com’è cambiato.

Instagram: com’era prima

Instagram è uno dei social network più usati al mondo. Nato nel 2010 dall’idea dei suoi creatori, Mike Krieger e Kevin Systrom, lo scopo iniziale era solo quello di pubblicare foto, aggiungendo filtri particolari, da condividere con i propri amici.

L’app serve a rendere bella e interessante la quotidianità ed è rivolta soprattutto a creativi e fotografi che vogliono far conoscere i propri scatti. Dopo circa un anno, però, qualcosa cambia.

Il cantante americano Justin Bieber, all’epoca sulla cresta dell’onda e con oltre 11 milioni di followers su Twitter, decide di iscriversi a Instagram, guadagnando 50 seguaci al minuto. Molti altri Vip seguono il suo esempio e si iscrivono alla piattaforma, che comincia a guadagnare un numero sempre maggiore di iscritti.

Nuove funzionalità vengono introdotte nel 2011, la più importante è l’uso degli hashtag

Instagram: com’è oggi

Nel corso degli anni sono state aggiunte moltissime funzionalità all’app. Nel 2013, per esempio, è stata data agli utenti la possibilità di condividere anche brevi video (da 3 a 15 secondi) e non solo foto. Un’altra novità introdotta è la messaggistica, assente inizialmente, e la possibilità di condividere più immagini in un unico post.

Sono poi arrivate le storie nel 2016, che scompaiono dopo 24 ore; poi IGTV (la Tv di Instagram), che permette di postare filmati di una lunghezza fino a 10 minuti. Per ultimi, sono stati introdotti i Reels, una sorta di sfida lanciata a TikTok: 15 secondi di video a cui si possono aggiungere musiche ed effetti.