Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
    • Ricette
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 14 giugno 2021 - Aggiornato alle 07:08
Live
  • 07:08 | Facebook Messenger: in arrivo tre novità, ma non tutte subito
  • 06:12 | SBK 2021, le pagelle del GP dell’Emilia Romagna a Misano
  • 06:00 | Il G7, la variante indiana e le altre notizie sulle prime pagine
  • 00:01 | Basket, si avvicina il preolimpico e Sacchetti ritrova Melli
  • 23:28 | Djokovic vince il Roland Garros e ora “vede” Federer e Nadal
  • 20:54 | Microsoft, altri indizi sull'arrivo di Windows 11
  • 19:01 | Google collegherà con un cavo sottomarino Usa e Sud America
  • 18:48 | Vaccini: a che punto siamo in Europa
  • 18:15 | Biden e Draghi, piena sintonia all’incontro al G7
  • 17:30 | Covid, i dati del 13 giugno in Italia
  • 17:16 | L’Inghilterra ha sconfitto la Croazia all’esordio (1-0)
  • 17:11 | In arrivo un prequel (animato) de I”Il Signore degli Anelli”
  • 16:03 | 5 cose che non possono mancare se amate lo stile country
  • 15:52 | Covid, il Regno Unito potrebbe rinviare le riaperture
  • 15:49 | Le parole di Speranza sul vaccino AstraZeneca
  • 15:35 | SBK 2021, Misano: Razgatlioglu ha vinto Gara 2 su Rinaldi e Rea
  • 15:30 | Il Milan punta Junior Firpo come vice Theo Hernandez
  • 15:13 | Niente pellegrinaggio alla Mecca per gli stranieri
  • 15:00 | Cicloturismo, la nuova tendenza del 2021
  • 13:05 | SBK 2021, Misano: Rinaldi conquista anche la Superpole Race
Basket, Serie A: la Dinamo Sassari espugna Brindisi 90-97 nel recupero Stefano Gentile - Credit: Simone Lucarelli / Fotogramma
BASKET LBA SERIE A 2020-2021 6 maggio 2021

Basket, Serie A: la Dinamo Sassari espugna Brindisi 90-97 nel recupero

di Federico Bandirali

L’Happy Casa dopo lo stop causa Covid ci prova ma crolla nel finale. Il Banco ne approfitta e sale al 4° posto

Dopo la quarantena causa focolaio Covid, prolungata per via delle troppe positività tra i giocatori che obbligato la LBA presieduta da Umberto Gandini a posticipare i recuperi dei match saltati, l’Happy Casa è finalmente tornata in campo ma – nella sfida valida per la 23esima giornata del campionato di basket Serie A – è caduta tra le mura amiche per mano della Dinamo Sassari.

Banco privo di coach Pozzecco (sospensione di 10 giorni per motivi disciplinari) e comunque capace di espugnare Brindisi 90-97 al termine di una partita più tirata di quanto ci si poteva attendere dopo il lungo stop all’attività agonistica dei pugliesi. I ragazzi di coach Vitucci sono ora costretti a vincere l’altro recupero con Trento e l’ultima di regular season (salvo sconfitta di Milano, nel caso basterebbe un successo) per tornare da dove avevano lasciato, ovvero da “primi della classe”, lasciandosi anche dietro la Virtus Bologna (ora a pari punti).

 

Dopo una partenza decisa dei padroni di casa, i sardi nei quarti centrali si sono rimessi in scia grazie a Kruslin (22, 3 assist ma 5 perse), Burnell (20 e 8 rimbalzi con 4 recuperi), Bendzius (15) e il solito Bilan a fare la voce grossa nel pitturato (17 e 5 rimbalzi), trovando in Stefano Gentile l’uomo giusto per chiudere il cerchio e agganciare il quarto posto (a pari punti con Venezia).

 

Buone prove a cui si sono aggiunte le prestazioni non appariscenti ma determinanti della coppia Katic-Happ, che ha chiuso con statistiche bugiarde rispetto al rispettivo impatto sul match come spesso accade nel basket.

 

Inutili per la coriacea Brindisi – senza tre positivi e con Krubally in tribuna per decisione dello staff tecnico – i 22 del “solito” Harrison e i 21 di Perkins, ben coadiuvati da Bostic (16) e Willis (10+5), ma “traditi” da Bell (a corto di fiato ed energie) e da un Darius Thompson irriconoscibile nonostante sia stato tra i primi a “negativizzarsi”. Scarso poi l’apporto delle seconde linee, con la solidità di Udom (6+7) unica risorsa vera per i pugliesi in uscita dalla panchina.

 

Happy Casa Brindisi – Dinamo Sassari 90-97

Brindisi dopo il lungo stop parte subito forte e vola sull’8-0 davanti a una Sassari decisamente in bambola. Lo spartito non cambia, i sardi sembrano assenti e l’Happy Casa domina portandosi sul +11 (17-6) a metà primo quarto. Thompson però si complica la vita con un secondo fallo a dir poco prematuro, entra Zanelli e il Banco ne approfitta per accorciare fino al 28-22 dopo 10’ di gioco.

 

Kruslin, Burnell e Bendzius insistono e completano la rimonta con 6’ sul cronometro trovando il primo vantaggio del match (36-37), poi Spissu e Bilan si ergono protagonisti in parziale che sembra preambolo alla fuga ospite e vale il +5 esterno. Gentile combina la frittata commettendo antisportivo su Zanelli, la truppa di Vitucci ne approfitta trovando anche la tripla di Udom per riprendere il comando delle operazioni (44-42) all’intervallo lungo.

 

Al rientro sul parquet le mani sono fredde per tutti, errori e amenità cestistiche diventano protagonisti di uno “spettacolo” vietato ai minori per 2’ abbondanti, e i ferri del Palapentassuglia più volte rischiano di volare via su tiri a dir poco sbilenchi. Il punteggio si sblocca ma non l’equilibrio, Bilan nel verniciato fa il suo ma Harrison e soprattutto Bostic danno segni di vita con il secondo a restituire 5 lunghezze di vantaggio a Brindisi, che diventano solo 2 alla penultima sirena (67-65).

 

Il quarto conclusivo si apre un po’ meglio, Sassari ha evidentemente più energie nel serbatoio e trova nelle triple del cecchino Kruslin l’arma giusta per piazzare uno 0-9 e volare sul 73-83 a 5’ dal termine. Brindisi non ne ha più, il finale diventa una lenta agonia con la Dinamo che vola sul +12 e poi amministra gli assalti disperati dell’Happy Casa imponendosi in trasferta 90-97.

 

Risultato che vale l’aggancio al quarto posto a pari punti con Venezia, mentre i pugliesi restano a -4 da Milano in compagnia della Virtus Bologna e, per provare ad inseguire ancora il primo posto e non mettere a rischio anche il secondo, dovranno vincere nel recupero di venerdì 7 maggio a Trento.  Difficile, ma la formazione di Vitucci in questa stagione ha saputo esaltarsi nelle difficoltà.

 

Happy Casa Brindisi-Banco di Sardegna Sassari 90-97: il tabellino

(28-22, 16-22, 23-21, 23-32)

 

Brindisi: Harrison 22, Perkins 21, Thompson 7, Udom 6, Bostic 16, Willis 10, Bell 6, Zanelli 2, Visconti, Vitucci M. ne, Guido ne, Danese ne. All.: F. Vitucci.

 

Sassari: Spissu 3, Bendzius 15, Gentile 9, Bilan 17, Kruslin 22, Happ 6, Burnell 20, Katic 5, Treier, Chessa ne, Re ne, Gandini ne. All.: Casalone.

I più visti

Leggi tutto su Sport