Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 luglio 2021 - Aggiornato alle 16:36
Live
  • 17:16 | Il nuovo progetto della Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia
  • 17:04 | L’esplosione a Laverkusen, in Germania
  • 16:32 | La medaglia di bronzo della spada femminile a squadre
  • 14:35 | Camila Giorgi non si ferma più: è ai quarti di finale!
  • 14:14 | Covid, così aumenta il rischio per i non vaccinati
  • 13:55 | In che senso le due Coree hanno ripreso a parlarsi
  • 13:41 | Scuola, l'obbligo vaccinale è sempre più verosimile
  • 13:04 | Ancora un successo per le azzurre del volley
  • 11:49 | Lazio, c’è l’autocandidatura di Shaqiri
  • 11:30 | La concorrenza nei servizi pubblici: ancora una riforma del governo Draghi
  • 11:13 | Caos Tunisia, il presidente Saied: 'Questo non è colpo di Stato'
  • 10:15 | Pallanuoto, grande rimonta del Settebello con la Grecia
  • 10:09 | Pellegrini nella storia: quinta finale olimpica come Phelps
  • 10:03 | Naomi Osaka perde a sorpresa, eliminata dalle Olimpiadi
  • 01:00 | I vaccini obbligatori per i docenti e le altre notizie sulle prime pagine
  • 22:10 | Aperta la Bourse de Commerce - Collection François Pinault a Parigi
  • 20:30 | Covid, i dati del 26 luglio: il tasso di positività è al 3,5%
  • 20:02 | Tunisia, il Parlamento: le decisioni del presidente sono 'nulle'
  • 18:43 | Scherma: chi è Daniele Garozzo, medaglia d’argento nel fioretto
  • 17:20 | Francia, i vaccini obbligatori per il personale sanitario
L’Olimpia Milano batte il CSKA 83-73 ed è terza nell’Eurolega 2021 Sergio Rodriguez - Credit: Simone Lucarelli / Fotogramma
BASKET FINAL FOUR EUROLEGA 2021 31 maggio 2021

L’Olimpia Milano batte il CSKA 83-73 ed è terza nell’Eurolega 2021

di Federico Bandirali

Nella finalina l’Armani guidata da Micov e Rodriguez piega i moscoviti nella seconda metà di gara

L’Olimpia Milano, incassata la delusione in semifinale contro il Barcellona, si rifà parzialmente nella finalina per il terzo posto battendo il CSKA Mosca 83-73 nelle Final Four di Eurolega 2021 in corso di svolgimento a Colonia.

Partita abbastanza soft, con Messina a lasciare fuori dai 12 Delaney e Datome avendo in cambio buone risposte dalla coppia Moraschini-Roll, sponde perfette per Rodriguez e Micov nel regalare all’Armani il terzo posto ai danni dei moscoviti. Che, di loro, oltre al lungodegente Milutinov si sono presentati alla palla a due senza Daniel Hackett, incassando il parziale decisivo in apertura di quarto conclusivo al termine di una partita a strappi, preambolo all’atto finale delle Final Four 2021 di Colonia tra Efes e Barcellona (palla a due alle 20.30 di domenica 30 maggio).

Olimpia Milano – CSKA Mosca 83-73

La finalina tra deluse al fotofinish si apre con la coppia Tarczewski-Micov a lanciare subito Milano sul 5-0. Il CSKA si scalda e risponde allo stesso modo trovando in Bolomboy il terminale offensivo per impattare a quota 5. L’ Olimpia prova ancora a scappar via guidata dall’ala serba e da Roll, Shengelia entra in partita e l’equilibrio regna sovrano fino al sorpasso moscovita, con Moraschini a realizzare dalla lunga per due volte impattando a quota 20 prima che Voigtmann e Khomenko regalino il +3 (20-23) alla prima sirena.

 

Hilliard ne aggiunge subito 2, l’Armani resta in scia grazie al lavoro nel verniciato di LeDay e Tarczewski, che dalla lunetta impatta nuovamente a quota 27 con 7’ sul cronometro del quarto. Secche offensive da una parte e dall’altra, Punter rompe 120” senza punti dalla lunetta con Shengelia a replicare. Hines brucia Eric per il 34-32 Milano a 2’ dalla pausa lunga, Rodriguez ci aggiunge una tripla e l’Olimpia rientra negli spogliatoi avanti 40-34.

 

Al rientro sul parquet della Lanxess Arena di Colonia Bolomboy e Shengelia confezionano subito uno 0-4, Micov replica ma Lundberg tiene in scia il CSKA. Roll continua a trovare il fondo della retina dall’arco, Rodriguez dopo due liberi di Hillard lo imita e l’Olimpia vola sul 49-41: timeout Itoudis. I moscoviti escono con altro volto, Shengelia insiste e con 4 punti è protagonista dello 0-8 CSKA per il 49-49 a metà quarto: tocca a Messina chiamare minuto. Il play spagnolo non trema dalla lunetta, Evans aggiunge un libero poi Moraschini in contropiede chiude un 5-0 per il 54-49 Milano a 2’ dalla penultima sirena.

 

Voigtmann tampona l’emorragia dalla lunga, Rodriguez replica allo stesso modo e poi regala ad Hines i due punti del 60-54 Olimpia ma il lungo tedesco si ripete dai 6,75 e si entra nei 10’ finali con l’Armani avanti di 3 (60-57).

 

Moraschini apre il quarto conclusivo con 4 punti consecutivi per il +7 meneghino, Shields ne aggiunge due in contropiede per il massimo vantaggio biancorosso (66-57), il CSKA trova solo tiri forzati complice la difesa di Milano e l’ala danese dopo diversi errori alimenta l’8-0 biancorosso nel quarto con i moscoviti a secco per 4’20” e sotto di 11: timeout Itoudis.

 

Bolomboy rompe il digiuno russo beffando Tarczewski nel verniciato, LeDay non trema dalla linea della carità e a 5’ dalla fine l’Olimpia conduce 70-59. Itoudis prova a scuotere i suoi beccandosi un tecnico per proteste, Kurbanov dall’angolo firma la tripla del 71-62 e Ukhov manda al bar Rodriguez per il -7 CSKA a 3’ dal termine. Milano non demorde, Tarczewski corregge con una schiacciata al volo una tripla sbagliata dal “Chacho” ma Lundberg dalla lunga tiene in scia i russi.

 

Micov risponde con una tripla frontale per il 78-69 meneghino a meno di 90” dal termine, Lundberg non riesce a replicare e l’Olimpia Milano batte il CSKA Mosca 83-73 nella finalina chiudendo così l’Eurolega 2020/2021 al terzo posto (25 vittorie in 41 partite) dopo anni di stenti nella massima competizione europea.

 

Nemmeno il tempo di tornare in Italia, e per la formazione di coach Ettore Messina sarà già tempo di rituffarsi nei playoff di Serie A, con gara 3 di semifinale in programma a Venezia mercoledì 2 giugno a rappresentare il primo di tre match point utili a centrare l’accesso alla finale scudetto.

A|X Armani Exchange Milano – CSKA Mosca 83-73: il tabellino

(20-23, 20-11, 20-23, 23-16)

 

Olimpia Milano: Punter 2, LeDay 7, Micov 14, Moraschini 11, Roll 11, Rodriguez 14, Tarczewski 7, Cinciarini, Shields 11, Brooks, Evans 1, Hines 5. All.: Messina.

 

CSKA Mosca: Lundberg 13, Bolomboy 8, Khomenko 3, Hilliard 9, Ukhov 2, Antonov, Strelnieks, Voigtmann 12, Clyburn, Shengelia 18, Kurbanov 8, Eric. All.: Itoudis.

I più visti

Leggi tutto su Sport