Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 08 dicembre 2021 - Aggiornato alle 14:30
News
  • 11:14 | Addio Angela: in Germania inizia l'era Olaf
  • 10:54 | "La situazione pandemica in Europa è molto grave"
  • 10:46 | Ema ed Ecdc hanno approvato la vaccinazione eterologa
  • 10:36 | L’Atalanta sfida il Villarreal per gli ottavi
  • 10:24 | Sainz traccia il primo bilancio dopo un anno in Ferrari
  • 10:17 | Il monologo sugli uomini di Federica Pellegrini alle Iene
  • 10:15 | L’Europa e l’obbligo vaccinale
  • 10:01 | L’esonero di Luca Gotti
  • 09:23 | Partite così contro il Real possono far crescere l'Inter
  • 09:00 | Patrick Zaki sarà scarcerato ma non è stato assolto
  • 07:00 | Mattarella alla Scala, il vertice Biden-Putin e le altre notizie in prima pagina
  • 23:58 | Valentino Rossi e Tony Cairoli saranno ricevuti da Mattarella
  • 23:25 | Il Milan è fuori dall’Europa
  • 22:32 | Basket, EuroCup: la Reyer Venezia cede in casa contro il Valencia 67-81
  • 19:35 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 18:30 | Bansky offre 10 milioni di sterline al carcere di Reading
  • 17:09 | Atalanta-Villarreal, Gasperini: 'Un solo obiettivo, vincere'
  • 17:08 | Allegri vara il turnover, poi 'priorità al campionato'
  • 17:00 | Covid, i dati del 7 dicembre: tasso di positività al 2,3%
  • 16:56 | Quattro opere d’eccezione per il Natale d’arte a Milano
Eurolega, l’Olimpia Milano cala il poker: Efes Istanbul piegato 75-71 Malcolm Delaney - Credit: Fabrizio Andrea Bertani / IPA / Fotogramma
BASKET EUROLEGA 2021-2022 15 ottobre 2021

Eurolega, l’Olimpia Milano cala il poker: Efes Istanbul piegato 75-71

di Federico Bandirali

L’Ax soffre, poi ritrova la difesa e spinta da Datome e Delaney centra la quarta vittoria contro campioni in carica

Milano è inarrestabile: i biancorossi, infatti, conservano l’imbattibilità in Eurolega battendo d’autorità i campioni in carica dell’Efes Istanbul 75-71.

Quarto successo consecutivo per l’Olimpia, che davanti al pubblico del Forum di Assago dopo aver sofferto nei primi 10’ esattamente come contro il CSKA, ha ribaltato il match valido per la quarta giornata ritrovando difesa da un lato, e attacco dall’altro spinta da Delaney, Datome, Shields e il solito Kyle Hines, con Hall efficace al tiro in una serata sostanzialmente di riposo per Sergio Rodriguez.

 

Gli uomini di Ettore Messina, sotto di 5 e in difficoltà davanti all’attacco dei turchi alla prima sirena, nel secondo quarto hanno piazzato un parziale di 14-0 passando dal –9 al +4, per poi rientrare negli spogliatoi avanti 42-36. Nei restanti 20’, poi, il compito è stato respingere i veementi tentativi di rimonta ospiti dopo aver allungato fino al +14 alla penultima sirena autografato da una tripla a fil di sirena da nove metri di Grant: voto 10.

 

Poco da salvare, invece, per la formazione di coach Ergin Ataman, ancora a secco di vittorie nell’Eurolega 2021-2022 dopo aver trionfato lo scorso anno nelle Final Eight di Colonia battendo il Barcellona in finale. Inutili i 17 di Micic, leone nel primo con 15 punti a referto e poi sparito davanti alla difesa milanese, anche per le percentuali dalla lunga dei padroni di casa unite a un netto dominio nel verniciato.

Olimpia Milano-Efes 75-71

Milano non parte benissimo, va sotto e fatica in difesa complice un metro arbitrale rivedibile patendo le folate di Micic. L’attacco, però, funziona abbastanza bene, e insieme ad un egregio lavoro a rimbalzo e alle folate di Shields resta in scia chiudendo sul -5 (16-21) alla prima sirena.

 

Nel secondo quarto, esattamente come contro i moscoviti ma con protagonisti diversi, l’Olimpia si ritrova difensivamente e piazza un 14-0 e dopo essere sprofondata a -9 mette le freccia e sorpassa a destra l’Efes  volando sul +4, che diventa 42-36 alla pausa lunga.

 

Al rientro sul parquet del Forum Datome e Shields ne mettono subito 5 filati regalando a Milano il +11, Datome è in serata e punisce con due triple dall’angolo sostanzialmente identiche la difesa soft dei campioni in carica.

 

Poi dopo un abbozzo di reazione ospite l’Olimpia ruba palla nell’ultima azione del quarto e pesca una tripla da 9 metri di Jerian Grant; pubblico “on fire” e Armani avanti 63-49 alla penultima sirena.

 

L’Olimpia cala un po’ in difesa, incassa due centri dai 6,75 di cui uno di cui uno “pesante” di Gecim con l’Efes che torna preoccupantemente a -3. Delaney si erge protagonista insieme a Mitoglou e Hall, i padroni di casa muovono bene la palla in attacco, dominano a rimbalzo e complici sprazzi di difesa enciclopedica ricacciano indietro i turchi.

 

Il play statunitense lucra 3 gite in lunetta e mette i liberi della staffa, l’Efes limita i danni ma incassa la quarta sconfitta consecutiva perdendo a Milano 75-71, mentre l’Olimpia resta imbattuta e in vetta alla classifica in attesa di recuperare o, meglio, scoprire) Troy Daniels.

AX Armani Exchange Milano-Anadolu Efes Istanbul 75-71: il tabellino

(16-21, 26-15, 21-13, 12-22)

 

Milano: Melli, Grant 3, Rodriguez 3, Tarczewski. Ricci, Hall 13, Delaney 16, Mitoglou 9, Shields 12, Alviti ne, Hines 8, Datome 11. All.: Ettore Messina.

 

Efes: Larkin 13, Beaubois 3, Singleton 5, Balbay 0, Gecim 6, Gazi ne, Moerman 12 (5r), Pleiss 0, Micic 17, Petrusev 10, Dunston 5. All.: Ergin Ataman.

I più visti

Leggi tutto su Sport