Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 24 gennaio 2021 - Aggiornato alle 06:18
Live
  • 06:18 | Le previsioni meteo di lunedì 25 gennaio 2021
  • 00:56 | Roma-Dzeko è rottura: il bosniaco pronto a lasciare
  • 00:49 | Recovery Plan, la Commissione europea chiede le riforme
  • 00:17 | Filippo Volandri nuovo capitano dell’Italia in Coppa Davis
  • 00:02 | Basket, Serie A: impresa di Brescia a Bologna, Virtus battuta 89-90
  • 00:01 | Basket, Serie A: Reggio Emilia torna vincere, Trento stesa 83-74
  • 22:35 | YouTube, cosa sono e come funzionano le nuove pagine per gli hashtag
  • 22:12 | Inter, pari e polemiche contro l’Udinese
  • 21:28 | Il Milan crolla contro una grande Atalanta (0-3)
  • 20:24 | Covid, l'epidemia in Italia "resta in fase delicata"
  • 20:00 | Il Milan crolla in casa con l'Atalanta, l'Inter pareggia a Udine
  • 19:56 | L’interactive virtual art al Metropolitan di New York
  • 19:25 | Basket, Serie A 2020/2021: il programma della diciassettesima giornata
  • 19:12 | Netflix e tre nuovi programmi contro il razzismo
  • 18:45 | Fonseca: 'Squadra unita e di Dzeko non parlo'
  • 18:45 | Il nuovo look di Ricky Martin
  • 17:38 | Il campo profughi di Lesbo è pieno di piombo
  • 17:30 | Covid, in Italia ancora 488 morti
  • 17:07 | Roma-Spezia 4-3, Pellegrini regala il successo nel recupero
  • 17:07 | Perché il Portogallo dovrebbe temere l'avvento di André Ventura
Eurolega: Olimpia Milano corsara a Berlino, Alba battuto 70-84 Kevin Punter - Credit: Olimpia Milano / Fotogramma
BASKET EUROLEGA 2020-2021 15 gennaio 2021

Eurolega: Olimpia Milano corsara a Berlino, Alba battuto 70-84

di Federico Bandirali

L’Armani trascinata da Hines e con un ottimo Datome coglie la terza vittoria consecutiva in Europa

Nel match valevole per la ventesima giornata dell’Eurolega 2020/2021 l’Olimpia Milano passa alla Mercedes Arena battendo l’Alba Berlino a domicilio con una prova “solida” dopo un primo quarto complesso per centrare il terzo successo consecutivo in Europa coservando anche l’imbattibilità nel 2021.

Un successo che tiene in piena corsa per i playoff la truppa di coach Ettore Messina (12 vinte e 7 perse) maturato nei quarti centrali grazie alle buone prove di Datome, LeDay, Punter e ad un sontuoso Kyle Hines (assenti Shield e Micov), oltre alla ormai consueta solidità difensiva dei lombardi in Eurolega.

 

All’Alba, con Sikma al rientro e Gonzalez in panchina al posto di coach Aito (Covid), non sono bastate le ottime prove offensive di Lammers e Granger per spuntarla, complici le serate no dell’ex di turno Simone Fontecchio e di Thienmann in una prestazione "in calando" davanti al dominio sotto le plance dei rivali, nettamente più precisi dall'arco dei tre punti (15/30 contro il 10/25 dei berlinesi)

Berlino – Milano 70-84

Milano parte con una tripla di Delaney, ma la reazione dell’Alba è immediata e un parziale di 5-0 chiuso da una bomba di Granger vale il sorpasso interno, con LeDay a sbagliare 2 liberi su 3 dopo 2’ di digiuno ospite per il 5-4 dopo 2’30”. L’Olimpia alza l’intensità difensiva, Tarczewski firma il sorpasso dall’angolo, ma l’ex di turno Fontecchio corre bene il campo e serve Lemmers che converte un gioco da 3 punti e poi realizza il canestro del 10-6 interno a metà quarto.

 

L’Armani fatica oltremodo in attacco anche per la qualità della difesa di Berlino che doppia i lombardi grazie a una tripla di Siva (13-6) prima di due punti di Roll a tamponare l’emorragia. Siva punisce ancora dalla lunga per il primo tentativo di fuga interno (18-9), Milano colleziona la quinta persa in 9’ ma grazie a Hines arriva alla prima sirena sotto di 5 (18-13).

 

Datome accorcia ulteriormente in avvio di secondo quarto e poi segna da 3 impattando, Roll lo imita dilatando il parziale dell’Ax che arriva fino al 12-0 e vale il sorpasso: timeout Gonzalez . Sikma interrompe il parziale esterno, Maodo Lo dalla lunga ristabilisce la parità e Lemmers chiude un 7-0 interno in uscita dal timeout per il controsorpasso Alba.

 

Gigi Datome, però, è in “formato Valencia” e con due triple in rapida successione riporta avanti Milano, Hines punisce in contropiede alimentando il contro-break Olimpia che sale a 11-0 grazie a una bomba di LeDay per il +9 ospite (25-34). Berlino reagisce e torna a -6, Punter guadagna e converte un gioco da 3 e realizza dall’arco: l'Armani rientra negli spogliatoi con otto lunghezze di vantaggio (34-42).

 

Fontecchio si iscrive a referto al ritorno in campo, Milano è precisa dalla lunga distanza e difende bene tornando sul +12 con una bomba di Punter ma Lammers risponde allo stesso modo e a metà quarto gli ospiti conducono 44-55 dopo un layup di Hines.

Schneider accorcia nuovamente dalla lunga, il centro dell’Ax insiste poi le due squadre si scambiano “cortesie” dalla lunga con gli ospiti sempre avanti di 10.  L’Alba prova a resistere, Milano non riesce ad assestare il colpo del k.o. ma dopo tanti errori conserva otto punti di vantaggio alla penultima sirena grazie ad un buzzer beater firmato Delaney (56-64).

 

Brooks apre i 10’ conclusivi con la tripla del +11 esterno, Moraschini lo imita dopo una sortita di Sikma e Milano vola sul +12 grazie a un 6-2 di parziale in 1’. Brooks ne cancella due apparentemente comodi stoppando Thiemann con Hines che lavora bene a rimbalzo offensivo tenendo a distanza Berlino (59-72).

 

Granger non ci sta e manda a bersaglio una tripla, l’Alba litiga con il canestro e Roll lo punisce da 3 per il 62-75 a 4’ dalla fine. All’Olimpia - con Messina che manda in campo anche Moretti e Biligha - non serve altro per amministrare ed espugnare Berino 70-84, centrarando il terzo successo consecutivo in Eurolega dove è imbattuta in questo 2021 dopo aver chiuso il 2020 cadendo in casa contro il CSKA Mosca degli ex HAckett e Mike James all'overtime.

 

Alba Berlino – Olimpia Milano 70-84: il tabellino

(18-13, 16-29, 22-22, 14-20)

 

Berlino: Lo 8, Siva 8, Delow ne, Mattisseck, Schneider 8, Nikic ne, Olinde, Fontecchio 2, Thiemann 2, Granger 16, Sikma 8, Lammers 18. All.: Israel Gonzalez.

 

Milano: Punter 14, Leday 16, Moretti, Moraschini 3, Roll 8, Rodriguez 4, Biligha 2, Delaney 5, Tarczewski 2, Hines 13, Brooks 3, Datome 14. All.: Ettore Messina.

I più visti

Leggi tutto su Sport