Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
    • Ricette
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 17 giugno 2021 - Aggiornato alle 18:00
Live
  • 14:06 | Defibrillatore cardiaco per Eriksen: ritorno in campo lontano
  • 21:35 | È partita la sperimentazione del nuovo servizio satellitare di TIM
  • 18:09 | Frasi stato Whatsapp: idee per frasi belle da mettere
  • 17:30 | Draghi ha firmato il decreto sul Green Pass
  • 16:41 | Cosa prevede il Decreto Legge Riaperture
  • 15:28 | Hamilton analizza i problemi della Mercedes
  • 15:16 | La politica internazionale dopo l'incontro tra Biden e Putin
  • 15:10 | Francia, mascherine non più obbligatorie quando si sta all’aperto
  • 14:47 | Rafa Nadal non giocherà né Wimbledon né le Olimpiadi
  • 14:47 | Lisa Kudrow oggi, che fine ha fatto la protagonista di Friends
  • 14:42 | Chi è Ryan Prevedel, una delle star di Tik Tok
  • 14:34 | Podcast e green: 5 podcast italiani che parlano di sostenibilità
  • 14:31 | Russia, Navalny è tornato alla colonia penale di Pokrov
  • 14:23 | Quali sono le città italiane in cui si respira meglio?
  • 14:17 | Il principe Harry è un padre perfetto
  • 14:15 | Età gatti: come calcolarla e come calcolarla in anni umani
  • 14:10 | Musica matrimonio: i generi più amati
  • 14:04 | Registe donne più famose al mondo
  • 13:03 | “Dune” in anteprima mondiale alla Mostra di Venezia
  • 13:00 | La storia di Zaky, studente a Bologna, incarcerato in Egitto
EuroCup: la Virtus esce in semifinale, Kazan sbanca Bologna 100-107 Milos Teodosic - Credit: Michele Nucci / IPA / Fotogramma
BASKET EUROCUP 2020-2021 15 aprile 2021

EuroCup: la Virtus esce in semifinale, Kazan sbanca Bologna 100-107

di Federico Bandirali

L’Unics scappa nel terzo quarto e vola in finale nonostante Belinelli (25) e Teodosic (24). Niente Eurolega per le Vu Nere

La Virtus Bologna dopo aver perso l’imbattibilità nell’EuroCup 2020/2021 in gara due di semifinale, cade anche tra le mura amiche in gara 3 per mano dell’Unics Kazan 100-107 e, incassato il primo stop casalingo stagionale in Europa, non centra la qualificazione in finale con il Monacoe la conseguente partecipazione alla prossima Eurolega, alla quale invece prenderanno parte i russi.  Partita strana e a punteggio insolitamente alto vista la posta in palio complice la non difesa delle Vu Nere, con Djordjevic a trovare punti dai soliti Belinelli e Teodosic ben coadiuvati da Hunter e Adams, pagando però il nulla totale della coppia Gamble-Markovic in una serata altalenante di Weems e Ricci.

 

Sconfitta cocente dopo l'llusoria vittoria in gara 1 e la disfatta in Russia, con la Segafredo che ora dovrà e vorrà riscattarsi in campionato stante una batosta inattesa che potrebbe incidere sul morale dei felsinei.

 

Per l’Unics, formazione comunque di alto livello, sontuose prove dell’ex di turno Okaro White (22), del lungo ex Brindisi John Brown (20 e 8 rimbalzi) e del solito Smith (24), con Wolters e Canaan a piazzare giocate importanti insieme ad Holland, utili a conquistare vittoria e finale nonché la prossima Eurolega per la formazione di coach Priftis.

 

Virtus Bologna – Unics Kazan 100-107

La tensione della “bella” che può valere anche la certezza di partecipare alla prossima Eurolega non si fa sentire in avvio di match, con una sequela di triple a bersaglio di Canaan prima e White poi intervallate dalla duplice risposta del solito Teodosic.

Ricci si iscrive alla gara di tiro da con profitto, Weems lavora bene a rimbalzo offensivo e chiude un 7-0 Virtus con il tap in dell’11-6. Sale la tensione con doppio tecnico a Canaan e Markovic, Bologna allunga ancora grazie all’azzurro ma 5 punti di Holland riportano in scia l’Unics (15-11) a 3’ dalla prima sirena.

 

Le difese sono stranamente “allegre”, Hunter e Alibegovic confezionano un 4-0 per il +8 Segafredo ma Wolters dall’arco risponde per il -5 Unics. Il lungo ex Roma non trema dalla linea della carità, gli ospiti non stanno a guardare e grazie alle giocate della coppia Wolters-Holland impattano a quota 21 dopo 10’ di gioco.

 

Smith si scalda in avvio di secondo quarto e realizza dalla lunga, Morgan è preciso ai liberi e Kazan prende il comando delle operazioni sorpassando (27-29). I russi rallentano, l’equilibrio non si spezza, poi una fiammata della coppia Teodosic-Belinelli restituisce il +4 alla Virtus a 3’ dalla pausa lunga. L’Unics non si scompone e replica, Bologna non è da meno e dopo una prima metà di gara a punteggio sin troppo alto i felsinei conducono 48-46.

 

Al ritorno sul parquet della Segafredo Arena Holland e Wolters non smettono di martellare per il sorpasso ospite (52-53). Bologna accusa il colpo, Smith la mette da distanza siderale poi White si aggiunge al trio e Kazan vola sul +6 (54-60) con la truppa di coach Djordjevic in evidente difficoltà. In uscita dal timeout obbligato chiamato dal coach serbo, infatti, la tempesta non si ferma con Kazan che sale sul +10 trascinata da Smith e Brown, padrone del verniciato.

Hunter tampona l’emorragia, Smith replica dalla linea della carità ma la Virtus si rianima e torna in scia dopo una lunga sequenza di tiri liberi, salvo venir ricacciata sul -6 dallo statunitense con il jumper del 67-73 esterno alla penultima sirena.

 

Adams è caldo e apre il quarto conclusivo bucando la retina dall’arco, Belinelli trova i primi 2 del secondo tempo ma Brown sale a quota 21 poi Canaan non trema dalla lunetta per il 73-79 ospite con 7’30” da giocare. Adams accorcia subito ma un antisportivo evidente ai suoi danni viene “derubricato” dalla terna arbitrale, la Virtus non si scompone con Hunter che prima stoppa Canaan in aiuto e poi dalla lunetta firma il -2 (77-79).

 

White dall’arco ristabilisce le distanze, Teodosic “cavalca” Hunter che lucra un'altra gita ai liberi senza però capitalizzare a pieno e Smith inventa l’ennesima tripla per il nuovo allungo Unics (78-85) a metà quarto.

 

Weems lavora bene a rimbalzo offensivo e tiene viva Bologna, Smith pesca White a due centimetri dal ferro complice l’ennesima dormita difensiva dei felsinei, Belinelli però è bravo nell’andare a rimbalzo dopo un suo errore appoggiando i due punti del -5 Virtus (82-87). White si ripete, il “Beli” sbaglia ancora dall’arco poi commette fallo su Wolters che non trema dalla linea della carità per il +9 Kazan a 3’ dalla fine (82-91).

 

Adams tiene in vita la Segafredo, l’ex Maccabi si erge protagonista e segna anche dalla lunga con i russi che scappano sul +10 (84-94). Teodosic lucra tre liberi e non sbaglia dalla linea della carità, Smith risponde con un “long two” ma altre cinque gite in lunetta convertite con profitto da Belinelli inframezzate da una gran difesa delle Vu Nere valgono il 92-96 a 80” dalla sirena conclusiva.

 

Canaan da metà campo e con le mani in faccia di Hunter inventa la tripla del 92-99, Teodosic non trema ai liberi nonostante l’evidente tentativo di sbagliare il secondo per il -5 Segafredo, i russi amministrano senza patemi nei 24” finali.

 

La Virtus Bologna perde in casa contro l’Unics Kazan 100-107 la “bella” della serie di semifinale e, dopo una cavalcata trionfale, saluta sul più bello l’EuroCup lasciando agli ospiti la sfida per conquistare il trofeo contro il Monaco e la qualificazione alla prossima Eurolega.

 

Segafredo Virtus Bologna – Unics Kazan 100-107: i tabellini

(21-21, 27-25, 19-27, 33-34)

 

Bologna: Abass 2, Pajola, Alibegovic 6, Markovic 3, Ricci 8, Adams 10, Belinelli 24, Hunter 13, Weems 8, Teodosic 25, Gamble 1. All:  Djordjevic.



Kazan: Brown 20, Antipov ne, Canaan 9, Zhbanov, Wolters 17, White 22, Klimenko ne, Uzinskii, Smith 22, Morgan 1, Holland 14, Theodore. All.: Priftis.

I più visti

Leggi tutto su Sport